Campania

Ilva, operaio casertano muore riparando un binario

IlvaCaserta. E’ stato travolto da un mezzo meccanico mentre lavorava sui binari dell’acciaieria 1, nello stabilimento siderurgico dell’Ilva di Taranto.

Così è morto Angelo Iodice, 54 anni, originario di Portico di Caserta, dipendente della ditta d’appalto ‘Global Service’. Secondo una prima ricostruzione, Iodice sarebbe stato schiacciato da una macchina operatrice. Alla guida c’era un dipendente stessa impresa che nonsi è accorto della presenza del suo collega. Stavano riparando un binari dell’acciaieria 1, danneggiato pochi giorni fa in un incidente.

In quel punto, il 27 agosto, un carro siluroè deragliatorovesciando a terra circa 200 tonnellate di ghisa. Il carro siluro è un convoglio ferroviario cheprelevala ghisa liquida appena colata dagli altiforni e la porta in un altro stabilimento per la trasformazione in acciaio.

Durante questo trasferimento il carrosiluro è finito fuori dai binari. Laghisa incandescente, a circa 1600-1800 gradi di temperatura, ha fuso i binari fermando tutta una parte della fabbrica. L’Ilva era stata costretta ad attivare una linea ferroviaria alternativa, in attesa che terminassero i lavori di riparazione in cui è rimasto vittima Iodice.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico