Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Castel Morrone, Federconsum: “Un miraggio agevolazioni ed esenzioni Tari”

 Castel Morrone. Con il nuovo regolamento della tassa Rifiuti (Tari) approvato il 22 maggio scorso le agevolazioni ed esenzioni resteranno un miraggio per tutto l’anno 2014.

A segnalare il paradosso è la Federconsumatori che da un esame del regolamento rileva che le istanze per l’ottenimento dei benefici per l’anno 2014 non saranno accoglibili, perché la loro efficacia partirà soltanto dall’anno successivo a quello di presentazione dell’istanza (art. 17, Reg. Iuc, componete Tari). Infatti il termine ultimo per la presentazione delle istanze era il 20/01/2014 mentre il regolamento è stato approvato il 22/05/2014, dopo oltre quattro mesi dalla scadenza del termine.

Per risolvere questa assurda situazione la Federconsumatori sollecita un intervento dell’amministrazione comunale. Ad oggi il comune non ha ancora posto rimedio a questo grossolano errore e – prosegue Antonio Riello Responsabile della Federconsumatori – basterebbe poco, se non altro la buona volontà di introdurre una norma transitoria per consentire agli utenti che ne hanno diritto di presentare le istanze per tutto l’anno 2014.

L’intervento sollecitato da Federconsumatori è tanto più importante se si considera che può offrire una salutare boccata di ossigeno per le imprese sempre più colpite dal calo della domanda di consumi e per i soggetti di età superiore ai 67 anni residenti in abitazioni fino a 50 mq. per i quali è prevista l’esenzione della tassa.

Ma da Antonio Riello arrivano anche ulteriori suggerimenti all’amministrazione comunale, in vista dell’auspicabile intervento correttivo sulle agevolazioni ed esenzioni 2014, ed in particolare chiede per i soggetti ultra 67enni un innalzamento della superficie tassabile dell’abitazione fino a 65 mq. per accedere all’esenzione e l’introduzione di agevolazioni sulla tariffa ordinaria per i portatori di handicap, i soggetti più deboli in assoluto della comunità. Infine una importante agevolazione andrebbe introdotta in favore di tutte le utenze domestiche, al fine di combattere l’incivile pratica dell’abbandono dei rifiuti in aperta campagna e nei valloni, attraverso l’introduzione di incentivi economici rapportati ai chili di rifiuti ingombranti e di apparecchiature elettroniche conferiti presso l’isola ecologica.

Queste proposte di Federconsumatori sono state già anticipate e più diffusamente illustrate in una lettera indirizzata all’amministrazione comunale, poiché le richieste inoltrate a luglio erano rimaste inascoltate. La Federconsumatori, dunque, ha avanzato delle proposte all’amministrazione comunale che potrà sfruttare se vuole offrire da subito un reale aiuto alle imprese, un sostegno ai cittadini più deboli e una più efficacie azione di salvaguardia dell’ambiante con l’introduzione di una scontistica in bolletta a favore di tutti gli utenti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico