Aversa

“Romano bastardo” su scontrino in pasticceria. Il titolare: “Uno scherzo”

 Aversa. Gli scontrini sembrano ormai essere diventati un mezzo per ospitare le offese. Dopo l’insulto omofoboin una pizzeria di Maruggio, in provincia di Taranto, un altro caso, stavolta a sfondo “ultrà”, arriva da Aversa, nel Casertano.

“Romano bastardo sei tu” è la scritta apparsa su uno scontrino battuto nella rinomata Pasticceria Marino, tappa obbligatoria per chi vuole assaggiare la squisita “polacca aversana”. A segnalarlo è “Il Fatto Quotidiano”, in un articolo a firma di Andrea Postiglione.

Un’offesa che arriva sulla scia degli episodi di intolleranza tra romanisti e napoletani dopo l’uccisione di Ciro Esposito, il giovane tifoso azzurro ucciso nella Capitale, lo scorso 3 maggio, mentre si recava all’Olimpico per assistere alla finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina.

“E’ uno scherzo, un’idea goliardica che qualche settimana fa hanno avuto mio figlio e i miei operai”, fa sapere al “Fatto” Luigi Marino, il titolare del famoso bar-pasticceria situato in piazzetta San Paolo, nella zona del Seggio, centro della movida aversana. Marino, dunque,riduce l’episodio ad uno scherzo, frutto del “tifo sfegatato” del figlio e dei suoi dipendenti.

Leggi anche

Cena in pizzeria con scontrino omofobo: “So’ ricchioni”di Redazione del 26/08/2014

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico