Aversa

Niccolò Jommelli sarà celebrato ben oltre i confini aversani

 Aversa. La ricorrenza del trecentesimo anno della nascita del musicista aversano Niccolò Jommelli non sarà celebrata solo ad Aversa ma anche in tante città della penisola e dell’Europa in cui il musicista ha trascorso una parte della vita.

Tra queste spiccano per l’Italia i nomi di Reggio Calabria e Venezia, per l’Europa quelli di Lisbona e Vienna, dove Jommelli fu maestro di cappella. Sarò una occasione per far conoscere il nome di Aversa nel mondo essendo prevista, per alcune manifestazioni, la partecipazione di una rappresentanza della città. La notizia è arrivata nel corso del convegno di presentazione alla città di Aversa, in particolare agli operatori turistico-culturali ed agli imprenditori, della legge approvata il 9 luglio dal consiglio regionale della Campania destinata a fare ordine nelle politiche regionali volte a favorire lo sviluppo delle attività turistiche imprenditoriali rappresentanti un importantissimo e fondamentale settore per lo sviluppo e l’occupazione.

Una legge descritta per grandi linee dal promotore Pasquale Sommese, assessore regionale al Turismo, che ha dato pubblicamente atto al primo cittadino di Aversa dell’importanza del voto favorevole dato, nella veste di consigliere regionale, alla approvazione di una norma di cui la Campania sentiva necessità da trent’anni e la cui applicazione permetterà di porre l’Ente regionale al centro dell’organizzazione turistica campana, oggi frammentata e regolata da iniziative singole, prive di coordinamento. Naturalmente, per far decollare la legge, sarà indispensabile la collaborazione dei sindaci, anche quelli del casertano assenti al convegno come sottolineato da Michele Griffo l’unico primo cittadino presente che, con una sottile nota polemica, ha chiesto all’assessore un incontro bis con tutti i sindaci del territorio.

Alla presentazione della nuova legge è seguita quella del progetto “Jommelli – Cimarosa Festival” che ha ottenuto un finanziamento regionale di 140 mila euro nell’ambito del bando di assegnazione dei fondi Por Fesr Campania 2007-2013.

Un evento nato per celebrare il trecentesimo anniversario della nascita del compositore aversano destinato, nelle intenzioni dell’amministrazione, a diventare un appuntamento fisso di portata internazionale proposto , per la prima volta, con un convegno internazionale di studi su Niccolò Jommelli e i maestri del ‘700 napoletano fissato per il 5 e 6 novembre.

Il programma della manifestazione sarà presentato in conferenza stampa il 9 novembre nel Sedile di San Luigi, una struttura donata alla città nel 1195 dall’ imperatore Enrico IV, appositamente restaurato utilizzando parte del finanziamento concesso alla manifestazione dalla regione. Nell’occasione verranno eseguite musiche di Jommelli presentate da Caterina Balivo e sarà proposto il “Menù Cimarosa” tratto dall’opera “La Finta Parigina”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico