Aversa

“Maddalena ai privati”, l’opposizione sul piede di guerra

 Aversa. La politica aversana dice no all’iniziativa dell’Asl di Caserta di aprire la possibilità della partecipazione dei privati nel recupero della Maddalena.

Il consigliere comunale di opposizione Michele Galluccio ha preannunziato che “lunedì presenteremo una richiesta di consiglio comunale monotematico sulla questione. Il Prg prevede che quell’area sia in parte insediamento scolastico. La provincia spende ad Aversa un milione e mezzo l’anno per i locali di sua competenza. Perché non si attiva?”.

Il sindaco Giuseppe Sagliocco è categorico: “E’ un provvedimento che non ha valore, inopportuno. Menduni è in scadenza. Un tipo di iniziativa di questo tipo andava concertata. Il comune non è proprietaria dell’area, ma le scelte strategiche del territorio toccano ad esso. Senza Comune non si va da nessuna parte. Del resto un bene così importante non può essere gestito in questo modo, in maniera unilaterale. Cosa ne pensa la Regione? Qual è la sua posizione?”.

“E’ vero che Asl padrone, – ha dichiarato il consigliere comunale Gino della Valle – ma non si può permettere di svendere la storia di una città. Inoltre, ho saputo che la stessa Asl paga un milione e duecentomila euro all’anno per il palazzo della salute. In questo senso interesserò la corte dei conti. Ci sono anche terre, suoli agricoli in mano a coloni senza che si riesca ad avere i dovuti pagamenti. Se la cosa andrà avanti faccio appello a tutte le forze politiche e alle istituzioni cittadine per protestare sino a Roma”.

Sempre sul piano delle reazioni, sono in molti ad ipotizzare che non tutto l’intero complesso della Maddalena sia di proprietà dell’Asl o Regione che sia. Nei vari passaggi di competenza ad essere passati sarebbero solo alcuni fabbricati e non tutti, mentre le strade sarebbero del comune, anche perché non sarebbero state effettuate le volture nei tempi dovuti. Insomma, un bel rebus e, almeno stando alle reazioni, non tutto sembra essere perduto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico