Teverola

Degrado, puzza e inquinamento. Picone: “Il sindaco la smetta di ‘giocare’”

 Teverola. Il gruppo consiliare di opposizione “Patto per Teverola”, attraverso il capogruppo Nicola Picone, interviene sullo stato di incuria, degrado ed abbandono in cui versa l’area verde zona area 167, in via Giacomo Leopardi.

Lì, dove dovrebbe sorgere la piscina comunale ma dove attualmente regnano solo erbacce alte più di un metro. “La zona – spiega Picone – versa in uno stato di totale abbandono. Diversi cittadini hanno sollevato la problematica e manifestato il loro malumore definendo quel terreno una palude piena di insetti dove in alcuni posti le erbacce superano anche il metro, habitat ideale per serpenti e topi, portatori di malattie”.

Ma non è tutto. “E’ preoccupante – aggiunge Picone – come tutte le notti Teverola venga invasa da miasmi nauseabondi che arrivano fin dentro le abitazioni. Mentre i sindaci di Carinaro e Gricignano si interessano del problema, il nostro sindaco Lusini si preoccupa diportare in gita i ragazzi. Speriamo che smetta di ‘giocare alla politica’, visto che ha la responsabilità della città, della salvaguardia della salute pubblica”.

Picone segnala anche come, in alcune aree residenziali, sono spuntate come funghi fabbriche di scarpe ed altre attività che producono inquinamento acustico e il rilascio di fumi maleodoranti. “Mi chiedo come sia possibile rilasciare tali autorizzazioni?”, sbotta il capogruppo, che ironizza: “Visto che non possiamo affidarci di chi ci amministra, che facciamo? Ci raccomandiamo al Signore?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico