Maddaloni - Valle di Maddaloni

Caso ospedale, Pd: “Il nostro è stato un ruolo responsabile”

 Maddaloni. Che il decreto 49, quello che prevede la chiusura dell’ospedale di Maddaloni, sia emanazione della giunta regionale di centrodestra di Caldoro è un dato inconfutabile.

Che importanti esponenti locali del centrodestra si pongano a capo di comitati per strumentalizzare le vicende dell’accorpamento dell’ospedale di Maddaloni è un dato di fatto. Che lo stesso centrodestra locale abbia responsabilità circa l’intera vicenda è altrettanto indiscutibile e facilmente dimostrabile.
Non sono affatto credibili affermazioni che disconoscano il ruolo propositivo e responsabile avuto finora dal PD di Maddaloni circa l’intera vicenda. Da sempre il PD calatino ha criticato e contestato le scelte contenute nel decreto 49 nella parte riguardante l’accorpamento degli ospedali di Maddaloni e Marcianise. Sarebbe logico, considerato l’enorme bacino di utenza, che entrambe le strutture siano non solo preservate ma potenziate. Il campanilismo politico, in questo caso, non ha senso e logica.
La provincia di Caserta in termini di risparmio circa la spesa sanitaria ha già pagato dazio: appena 2.9 posti letto ogni mille abitanti, considerati anche i 500 posti letto del policlinico che attualmente sono solo virtuali, quindi ampiamente al di sotto della media regionale e nazionale. Sarebbe assurdo che gli esecutori locali della filiera della politica di Caldoro, Polverino, Zinzi, Romano, Cesaro e Cosentino, cioè coloro che hanno emanato ed approvato il decreto 49, in un trasformismo senza precedenti, indicassero il PD o la sua dialettica interna quale causa della chiusura dell’ospedale.
Ben venga anche l’azione dei comitati purchè sia scevra da finalità o interessi politici. I comitati fanno i comitati mentre la politica deve risolvere i problemi e non cercare la sottana dei sodalizi civici per nascondere responsabilità circa scellerate decisioni politiche come quella della chiusura dell’ospedale di Maddaloni.
Il sindaco, nel rispetto delle istituzioni, deve fare il sindaco e non il capopopolo tutelando gli interessi della città. Il Pd di Maddaloni non si è mai astenuto dalla risoluzione di problematiche inerenti la città nell’interesse dei cittadini. In consiglio comunale e in piazza, il Pd ha dimostrato come ci si comporta quando c’è di mezzo la salute ed il diritto alla salute compresa la strenua difesa dell’ambiente.
Tra l’altro il Pd è ancora in attesa di una risposta di Caldoro circa la proposta di modifica del suo decreto sul riassetto della rete ospedaliera nella parte riguardante la chiusura dell’ospedale di Maddaloni.
Il PD di Maddaloni, tramite il suo coordinatore, richiederà a breve un incontro presso la sede provinciale di Caserta con tutti i responsabili di circolo dei comuni di Maddaloni e Marcianise e delle città limitrofe al fine di coordinare e finalizzare, senza campanilismi o interessi territoriali, proposte a difesa del diritto alla salute dei cittadini. Argomenti così importanti vanno affrontati nelle sedi deputate e nel rispetto delle posizioni.

Partito Democratico Maddaloni

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico