Italia

Renzi, doccia gelata per la sla: nomina Baggio e i direttori dei giornali

 Forte dei Marmi. Raccoglie l’invito di Fiorello e Jovanotti il premier Matteo Renzi che, aderendo all’iniziativa Ice Bucket Challenge, per la raccolta fondi per la Sla, si versa il secchio d’acqua gelata in testa.

​E, a sua volta, “nomina” Roberto Baggio, un suo amico medico che cura i malati di sclerosi laterale amiotrofica e tutti i direttori dei giornali. Alla “tortura”, che sta coinvolgendo i vip, e non solo, di tutto il mondo, il segretario del Pd si sottopone nel giardino dell’hotel di Forte dei Marmi dove si trova da qualche giorno in vacanza.
“Questa è una cosa divertente più per chi lo vede che per chi lo fa visto che l’acqua è ghiacciata”, dice il presidente del Consiglio nel video che riprende la scena. E ringrazia Jovanotti, Fiorello, Facchinetti, Tiziano Ferro, “tutti simpaticoni che hanno pensato bene di chiamare in ballo me”.
Poi, cambiando tono, ricorda la battaglia contro la sla combattuta dal calciatore della Fiorentina Stefano Borgonovo: “Ho conosciuto la battaglia contro la sla nella persona di Stefano Borgonovo, fiorino d’oro della città di Firenze e grande punto di riferimento per tanti amanti del calcio e tifosi della fiorentina. Borgonovo – aggiunge Renzi – ci ha insegnato nella battaglia contro la sla ad avere dignità. Se questo piccolo gesto può servire a dare forza alla battaglia contro la sla lo faccio volentieri”.

VIDEO

A questo punto le tre nomine:primo Roberto Baggio “perchè – spiega Renzi- ha fatto dal primo giorno la battaglia assieme a Borgonovo, riempiendo l’Artemio Franchi per la fondazione Borgonovo, straordinariamente gestita da Chantal Borgonovo e dai suoi figli”.
Il secondo è Paolo Livoli, il suo “compagno di scuola storico, un vip che non è un vip”. Livoli, spiega il premier, “fa il medico e si occupa nel servizio sanitario nazionale proprio dei malati di sla: li tengono a domicilio e cercano di curarli a domicilio nella asl di Arezzo. Con Paolo – aggiunge Renzi – nomino tutte le infermiere e i medici che ogni giorno cercano di alleviare le difficoltà di chi soffre”.
La terza nomina riguarda il mondo dell’informazione: “Mi piacerebbe – sottolinea il capo del governo – che la secchiata d’acqua in testa se la prendessero anche i direttori di tutte le riviste, dei giornali e dei tg, perchè sarebbe il segno che di sla non si parla solo quando ci sono gesti come questo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico