Esteri

Bangladesh, traghetto con 200 persone a bordo si ribalta

 Dacca. Sono un centinaio i dispersi nel naufragio di un traghetto in Bangladesh, ribaltatosi mentre attraversava il fiume Padma, nel distretto di Munshiganj, a trenta chilometri a sud della capitale Dacca.

Duecento le persone che si trovavano a bordo, cento delle quali tratte in salvo e altrettante disperse. Sembra che, al momento, siano due le vittime certe. Le cause dell’incidente sarebbero dovute alla condizione di piena del corso d’acqua e all’eccessivo carico di persone che trasportava l’imbarcazione. Secondo uno dei sopravvissuti sul traghetto, in realtà, c’erano 350 persone.

Sarà complicato, comunque, individuare i passeggeri bordo del traghetto: le autorità portuali non sempre hanno liste complete dei passeggeri in Bangladesh, dove i traghetti di fiume sono un mezzo comune di trasporto. In questo periodo, caratterizzato da forti piogge e i monsoni, i fiumi sono molto gonfi e la navigazione si fa pericolosa. Non a caso, analoghi incidenti sono frequenti in un Paese dove, riportano alcune stime, il 95% delle imbarcazioni non rispetta le norme di sicurezza.

L’ultima tragedia risale allo scorso maggio, quando una decina di persone persero la vita nel naufragio di un traghetto mentre navigava, durante una tempesta, lungo il fiume Meghna.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico