San Giuseppe Vesuviano - San Gennaro Vesuviano - Striano

Gioia Sannitica, Festa degli Emigranti: consegnate 48 pergamene

 Gioia Sannitica. La giornata di sabato, 2 agosto, è stata per l’intera comunità di Gioia Sannitica scandita dal susseguirsi di tre appuntamenti importanti.

Parliamo dei festeggiamenti in onore dei gioiesi nel mondo, il consiglio comunale e la conferenza stampa di presentazione della 17esima edizione della “Sagra degli Antichi Sapori”. Una mattinata cominciata con la celebrazione della santa messa. “Ogni cristiano è emigrante, – ha recitato nell’omelia il parroco don Giuseppe Oropallo – ognuno ha portato nel mondo un pezzo delle proprie radici cristiane e la nostra vita di fedeli ci porta a ritornare alle origini”.

Parole piene di significato se si considera che la maggior parte degli emigranti gioiesi ritorna a Gioia proprio in occasione delle festività religiose. “La vita è un viaggio che diventa un pellegrinaggio che deve portarci alla continua conversione. Emigrare come fece Abramo e lo stesso Gesù”. Queste le conclusioni di don Giuseppe. Prima di festeggiare con un aperitivo presso la piscina comunale sono state consegnate 48 pergamene ai gioiesi nel mondo, alcuni emigrati in Canada, altri in Inghilterra ma la stragrande maggioranza dei presenti provenivano da Neuchâtel, in Svizzera. Festeggiamenti conclusi con la consegna agli emigranti del libro “I Territori di Gioia Sannitica”, curato da Raccio.

“Evento che si presenta come una novità per il territorio, – ha dichiarato l’assessore provinciale all’Agricoltura, Stefano Giaquinto, presente alla manifestazione – che offre l’occasione per intraprendere un percorso condiviso”.

 Poi il Consiglio Comunale con 7 punti all’ordine del giorno. In primis il sindaco Michelangelo Raccio ha annunciato l’integrazione della delega dell’ex sindaco Mario Fiorillo, oggi assessore, che proprio in virtù della sua esperienza pregressa ha ricevuto l’incarico di coordinare gli uffici comunali e di curare i rapporti con l’esterno. Altro punto importante è stato quello che ha messo al voto la proposta di aprire alle sponsorizzazioni. Sponsor che potrebbero finanziare opere ed eventi esonerando le casse comunali da ulteriori aggravi finanziari. Tutto questo allo scopo di migliorare la fiscalitàlocale a vantaggio dei cittadini.

L’annuncio poi delle dimissioni volontarie della segretaria comunale Rossetti e il subentro del segretario Merola è stato un altro punto che ha sancito la condivisione di questo servizio con il Comune di San Potito Sannitico. La presentazione delle linee programmatiche di governo sono state un ulteriore momento importante anche e soprattutto per il voto favorevole espresso dalla minoranza rappresentata da Carmine Porto.

“Proponiamo un programma già ampiamente annunciato – ha sottolineato il sindaco Raccio – voluto fortemente e alacremente. Ora è necessario che ognuno lavori per il bene della comunità”.“Quella di oggi è stata una giornata intensa, – ha dichiarato a fine giornata il primo cittadino – caratterizzata da momenti che ci fanno essere orgogliosi di essere gioiesi. Numerose e inaspettate le presenze di stamane per questa giornata dedicata agli emigranti nonostante il fatto che per questa prima edizione avevamo la sola pretesa di lanciare l’iniziativa e spianare la strada alle edizioni future. Durante il consiglio comunale abbiamo tra le altre cose dato il benvenuto ad un nuovo segretario e come ultimo appuntamento abbiamo presentato un evento, la Sagra degli Antichi Sapori, che ci inorgoglisce soprattutto per l’impeccabile organizzazione”.

Una giornata conclusa, infatti, con la conferenza stampa di presentazione della ‘Sagra degli Antichi Sapori’, in programma dall’11 al 17 agosto prossimo, giunta quest’anno alla sua 17esima edizione e organizzata dalla Pro Loco Gioiese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico