Cesa

Tariffe rifiuti, Liguori: “Nessun aumento, solo errore tecnico”

 Cesa. “Sempre nel rispetto imposto dalla legge del principio della differenziazione delle tariffe sulla base della diversa capacità di produrre rifiuti, i commercianti possono stare tranquilli, non vi saranno gli annunciati aumenti per locali quali bar, pasticcerie, ristoranti, banchi di ortofrutta, pescherie e fiorai”.

Lo assicurano il sindaco Cesario Liguori e l’amministrazione comunale di Cesa, precisando che “per tali categorie abbiamo applicato lo stesso coefficiente di riduzione (PS) dell’anno scorso, come si può evidenziare nella tabella allegata alla delibera dalla colonna PS”.

Si è trattato, dunque, di un disguido tecnico nell’utilizzo della relativa formula la procedura di calcolo che, spiega il sindaco, “non ha considerato il coefficiente PS come indicato in delibera, calcolando per tutte le categorie presenti in tabella i coefficienti medi. In realtà, in base ai coefficienti riportati in delibera il calcolo evidenzia, per ogni singola categoria, tariffe che non comportano aumenti rispetto all’anno scorso con lievi differenze dovute al minor costo del Piano economico finanziario rispetto a quello del 2013”. Un errore materiale che verrà corretto rettificando la tabella nel prossimo Consiglio comunale prima dell’approvazione del bilancio.

“Vogliamo tranquillizzare i cittadini dall’allarmismo creato in questi giorni dall’opposizione consiliare – spiega ancora il sindaco – che, pur sapendo dell’errore tecnico nel calcolo e nella dovuta modifica nel prossimo Consiglio, ha voluto produrre insensate preoccupazioni nei cittadini e soprattutto nei commercianti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico