Cesa

Scontro Romeo e Utc. Vigili bloccano il lavoro degli Lsu

 Cesa. Vivace scambio di battute tra l’assessore Giovan Battista Romeo ed il geometra Manfredo Guarino a causa del taglio degli alberi di pino nella scuola materna “Angeli di San Giuliano”.

In particolare sembrerebbe che il geometra dell’ufficio tecnico comunale abbia incaricato alcuni Lavoratori Socialmente Utili per tagliare gli alberi che si trovano nel giardino antistante l’edificio le cui pigne rappresentavano un pericolo per l’incolumità dei bambini, poiché nel medesimo giardino vi sono anche delle giostrine.

Nulla di strano, quindi, se non fosse per il fatto che, allertato del gesto e preoccupato per il valore degli arbusti, il sindaco facente funzione Romeo abbia inviato sul posto i Vigili Urbani per identificare gli autori del gesto. La sorpresa dei vigili urbani è stata grande perché hanno trovato, intenti nella operazione di taglio, dei lavoratori socialmente utili che prestano servizio da anni presso gli uffici comunali. Dunque non un gesto di malintenzionati o comunque di privati, ma di una azione compiuta da addetti del Comune.

Dopo che gli operai sarebbero stati identificati ed i lavori immediatamente sospesi, si è accesa la polemica tra Romeo e Guarino. Il primo si sarebbe lamentato del fatto che nessuno lo aveva avvisato della decisione del taglio dei pini che tra l’altro erano alberi centenari, il secondo avrebbe contestato il modo in cui si sarebbe svolta la fase dell’accertamento, con i vigili urbani inviati ad identificare gli Lsu.

Morale della favola: gli Lsu hanno sospeso il lavoro che stavano svolgendo a costo zero ed al loro posto è stata chiamata una ditta privata, che dovrebbe provvedere sia al taglio del resto degli alberi sia allo smaltimento della legna.

Sulla questione è intervenuto il consigliere comunale di opposizione Enzo Guida che, in merito, ha dichiarato: “Questa mattina ho assistito ad un fatto che mi convince ancora di più che siamo in presenza di una compagine amministrativa che non riesce a gestire nemmeno le piccole cose, figuriamoci le grandi questioni. Su di un taglio di alberi all’interno di una scuola pubblica, giusto o sbagliato che sia, è inammissibile che si consumi uno scontro tra dipendenti ed amministratori. Ne si possono trattare i lavoratori socialmente utili come dei delinquenti. Costoro, nell’esercizio della loro attività, sono stati controllati dai vigili urbani ed addirittura, da quanto mi è stato riferito, identificati. Siamo arrivanti al punto che gli uffici tra di loro non si coordinano, eppure si tratta di una macchina amministrative di piccole dimensioni. Così come è evidente che non vi è progettualità su nulla. Se nasce una polemica per un taglio di alberi, sono evidenti i limiti di questa amministrazione comunale”.

Foto di Raffaele Borzacchiello

Clicca per ingrandire

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico