Cesa

Citta’ Virtuali, la maggioranza: “Il Pd continua a racimolare brutte figure”

 Cesa. “Non parlare significa in se e per sé un risparmio, ma questo elementare principio il Pd di Cesa si ostenta a non recepirlo, o meglio quando dovrebbe dare spiegazioni tace e quando dovrebbe tacere parla, continuando a racimolare brutte figure”.

Così, in una nota, la maggioranza consiliare guidata dal sindaco Cesario Liguori, che torna sulla polemica riguardante il progetto “Città Virtuali”. “Leggendo e rileggendo l’avviso del sindaco Liguori in merito al comunicato informativo alla cittadinanza dell’avvio del progetto ‘Città Virtuali’ – spiegano dalla maggioranza – non abbiamo ritrovato nessun passaggio in cui si ergevano meriti alla presente amministrazione a discapito della precedente. E’ stata una semplice comunicazione alla cittadinanza. La buona fede si evince anche in questo, non perché ha sottoscritto l’accordo la precedente amministrazione, vista l’importanza del progetto, andava omessa la pubblicazione. Ma ognuno ha il suo stile”.

“Il Pd – incalza la maggioranza – su argomenti futili parla, parla, parla, su problemi seri ‘ha l’acqua in bocca’. Non riesce a spiegare! Se è pur vero che il progetto ‘Città Virtuali’ sia frutto del lavoro della precedente amministrazione, da oltre due anni di amministrazione Liguori, il Pd, parafrasando termini da bar, ha messo una ‘scopa’, ma per quello che abbiamo trovato la partita l’ha già persa da tempo, e non c’è alcun modo per recuperare!”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico