Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

San Cipriano, il Pd chiede potenziamento del Distretto Asl

 San Cipriano. L’aumento degli anziani fragili, delle malattie tumorali, il disagio di molte famiglie con minori disabili e a rischio, la crescente richiesta riabilitativa per molte patologie croniche, richiedono il potenziamento di alcuni servizi e l’aumento del numero di ore per alcune specialità ambulatoriali.

E così il circolo del Partito Democratico di San Cipriano chiederà un incontro con il direttore sanitario del distretto numero 20, dottor Piantadosi, per proporre la riduzione dei tempi di attesa per alcune visite specialistiche (oculistiche, ortopedia, fisiatria e foniatria); il potenziamento del centro diurno integrato per anziani fragili con associato nucleo demenze (sito in via Buonarroti) e dell’Adi (Assistenza domiciliare integrata); l’aumento delle ore di attività di neuropsichiatria infantile per le funzioni svolte dal servizio di valutazione multidisciplinare (Udm), per contenere il rischio di sviluppo marginale disadattivo o deviante dei ragazzi in età scolare in un territorio ad alta criticità sociale.

Durante l’incontro una delegazione del Pd, guidata da Angelo Reccia e Paolo Di Lauro, chiederà spiegazioni sulle dinamiche che vedono i malati di cancro del distretto 20 costretti a ritirare i farmaci all’ospedale di Santa Maria Capua Vetere e per evitare disagi ai cittadini sanciprianesi, l’apertura di uno sportello Cup nella struttura sita in via Perugia, nel Rione Acquaro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico