Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Natale ai funzionari di governo: “Aiutateci a far funzionare l’ordinario”

 Casal di Principe. Un tavolo tecnico per riportare Casal di Principe alla normalità. Nella giornata di ieri presso la sala consiliare il sindaco, la Giunta e i dirigenti comunali, hanno incontrato alcuni dirigenti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero degli Affari Regionali, del Formez e di Invitalia.

Al centro dell’incontro, che fa seguito a un precedente vertice a Roma con il Governo, le varie problematiche che affliggono la città e la costruzione di soluzioni congiunte. “Non abbiamo chiesto interventi straordinari per la città – commenta Natale – ma solo di costruire sinergie e di poter accedere con modalità straordinarie a misure ordinarie, già previste, per il supporto agli Enti locali”.

Negli anni, a causa di una cattiva gestione dell’amministrazione pubblica, l’apparato comunale ha accumulato una serie di problematiche che non possono essere affrontate senza una sufficiente dotazione di personale. “E’ molto difficile dare delle risposte ai cittadini dovendo far muovere una ‘macchina’ che abbiamo trovato senza ruote, con poca benzina, ed un volante bloccato” prosegue il sindaco di Casal di Principe.

“Abbiamo solo il 50% della dotazione organica che ci sarebbe necessaria per portare avanti le attività ordinarie e molti dipendenti si avviano al pensionamento o non sono in possesso delle adeguate qualifiche per poter svolgere determinate attività”.

Per queste ragioni, Natale ha chiesto la possibilità di impiegare, per alcune volte a settimana, personale sovraordinato, con varie qualifiche, proveniente da istituzioni di livello superiore. Questo consentirebbe di risolvere parzialmente anche i gravi problemi legati alla carenza di un assistente sociale e quindi di poter cominciare a dare una risposta alle circa 700 pratiche di richieste di contributo presentate al Comune. Altra questione rispetto a cui l’amministrazione comunale ha richiesto un intervento urgente è la condizione di dissesto finanziario.

Per uscirne nel più breve tempo possibile, l’amministrazione ha presentato una richiesta di mutuo per 11 milioni presso la Cassa Depositi e Prestiti e ha sensibilizzato i tecnici del Governo ad attivarsi per un acceleramento sui tempi. Il tavolo tecnico si è concluso con l’impegno da parte dei funzionari di Governo a portare le istanze ai tavoli giusti e di rivedersi a settembre per elaborare soluzioni a problematiche specifiche come l’efficienza del servizio idrico, l’edilizia scolastica, il rilancio dell’immagine e lo sviluppo del territorio. Per quanto riguarda quest’ultimo tema, l’amministrazione comunale ha trovato massima disponibilità da parte dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.

“Invitalia – conclude Natale – si è mostrata disponibile ad organizzare, nei prossimi mesi, una serie di incontri con imprenditori e aspiranti imprenditori locali per illustrare le modalità di accesso al credito per le imprese e accompagnarci nello sviluppo delle straordinarie potenzialità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico