Campania

Napoli, torna incubo rifiuti: 1500 tonnellate attendono smaltimento

 Napoli. Il Comune non paga la Sapna e perde la precedenza negli sversamenti concessa, invece, a quelle amministrazioni che hanno già saldato i debiti. Così i camion del capoluogo restano in fila agli impianti.

“Nel mese di giugno siamo stati costretti a far tornare indietro camion con 1100 tonnellate di spazzatura – spiega il vicesindaco Tommaso Sodano – e lo stesso è successo a luglio, tanto che attualmente abbiamo 1500 tonnellate nel sito di trasferenza dell’Icm in attesa di poter essere portate agli impianti”.

La conseguenza è sotto gli occhi di tutti, turisti e residenti: strade, soprattutto in periferia, nuovamente costellate da cumuli di rifiuti. E anche in alcune zone del centro storico non va meglio. Ieri, in prefettura io vertice che ha di fatto messo d’accordo Palazzo San Giacomo e la società che gestisce gli impianti, ma per ripristinare la normalità dove già sono comparse montagne di rifiuti ci vorranno dei giorni.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico