Aversa

Videosorveglianza, risparmio energetico e cultura: finanziati 7 progetti

 Aversa. Si va dalla videosorveglianza per la Terra dei Fuochi all’efficientamento energetico sino alla svolta per la raccolta differenziata dei rifiuti presentata nei giorni scorsi.

Sono sette i progetti che in questa prima parte dell’anno hanno avuto il via libera dalla Regione Campania per una somma globale di un milione e mezzo di euro. Tralasciando quello della raccolta differenziata, sempre in tema di rifiuti abbiamo il progetto approvato nell’ambito degli investimenti finalizzati a contrastare il fenomeno dei roghi attraverso l’implementazione di sistemi per il controllo in videosorveglianza e la tutela ambientale proposti dai Comuni della provincia di Napoli e di Caserta firmatari del Patto per la Terra dei fuochi.

A questo proposito il Comune di Aversa ha puntato su due zone periferiche sempre al centro degli sversamenti abusivi. Il progetto si sostanzia, infatti, in un’azione di espansione della videosorveglianza cittadina, con tecnologia Hiperlan, su via Madonna dell’Olio, al confine con il cimitero di Cesa, e via Gramsci. Nello specifico, su via Madonna dell’Olio sono previstedue telecamere, altre due su via Gramsci.

Si chiama “Programma Energia efficiente – Piano per promuovere e sostenere l’efficienza energetica della Regione Campania” quello volto a migliorare l’efficienza energetica, prevedendo l’incremento dell’efficienza energetica degli edifici pubblici, anche mediante integrazione delle fonti rinnovabili. Costo del progetto, che dovrebbe portare all’illuminazione a led in alcune zone, oltre 260mila euro, di cui 230mila con fondi regionali.

La valorizzazione del Centro Commerciale Naturale “Il Basilisco” di via Seggio, attraverso la fornitura e posa in opera di elementi di arredo urbano posti anche a salvaguardia della sicurezza dei pedoni, è l’obiettivo del progetto finanziato nell’ambito degli interventi a favore della riqualificazione dei Ccn.

Ben 200mila euro, di cui 140mila di fondi regionali, per il progetto “Jommelli/Cimarosa Festival”, finalizzato a rilanciare il ruolo di Aversa quale città natale dei due importanti musicisti. L’iniziativa prevede importanti eventi musicali e il restauro del Sedile nobiliare di San Luigi, l’unico sopravvissuto dei quattro che si trovavano ad Aversa e il più antico fra i tredici presenti in Italia. Il Sedile, una volta ristrutturato, verrà adibito ad ufficio di promozione turistica. L’edizione 2014 del Festival dedicherà una parte del programma ad eventi per celebrare la nascita di Niccolò Jommelli, di cui nel 2014 ricorre il trecentesimo anniversario.

Il progetto “L’innovazione sociale per lo sviluppo d’impresa”, infine, anch’esso con 200mila euro di fondi regionali, prevede una serie di iniziative per erogare servizi sociali quali baby sitting, baby parking e ludoteche, accompagnamento ed assistenza alla persona. Strumenti che consentiranno a chi lavora, in particolar modo a coloro che hanno figli al di sotto dei tre anni o genitori anziani necessitanti di cura ed assistenza, di potersi assentare dai propri affetti con maggior tranquillità.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico