Aversa

Galluccio: “Il sindaco vive delle idee altrui”

Michele GalluccioAversa. “Peccato che, ancora una volta, il nostro sindaco vuole mettere una bandierina su un’idea e iniziativa ereditata dalla passata amministrazione, così come gli altri servizi sbandieratiche esistevano giàprima che lui fosse eletto, di cui fino alla mia mozione non sapeva neppure che esistessero”.

A parlare Michele Galluccio, consigliere comunale di opposizione, che torna sulla vicenda dell’informatizzazione dei ticket mensa. “Forse – continua l’ex esponente An – sarà perchè troppo impegnato ad apparire o troppo impegnato a fare ildirigente o l’assessore a tutti i rami che il sindaco non riesce a proporre nessunainnovazione in due anni di amministrazione,vivendo solo di passato e nonguardando al futuro”.

“Gli ricordo – dichiara ancora Galluccio – solo i fatti. Il sottoscritto ha fatto l’assessore da fine ottobre 2011 e il servizio diinformatizzazione non poté partire perché il contratto con la Gemeaz, gestore di quegli anni, venne firmato solo a marzo 2012 a causa di vari ricorsi cheritardarono la firma per oltre un anno e mezzo. Quindi a un mese dalla suaelezione. In quel periodo, però riuscii a far modificare il regolamento dell’entrate chenon prevedeva che i cittadini potessero pagare il servizio se non tramite bollettinipostali. Elemento importante per far funzionare bene il servizio stesso. Fin dal suo insediamento dasindaco, un mese dopo la firma del contratto, gli fu riferito dal sottoscritto il problema di attivarsi sull’informatizzazionema, chi sa, forse preso dall’euforia dell’elezione, fece orecchie da mercante.A dire il vero non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire quando vieneproposto qualcosa che non parta di lui, per poi riprenderlo in futuro come una propria iniziativa. Comunque, dopo non mi sono fermato e a colloquio con l’assessore Virgilio, che è stata sempre attenta alla questione, e nei colloqui con la dirigente Accardo,fu inserito nel nuovo capitolato speciale come elemento innovativo delservizio l’informatizzazione. Se, inoltre, Sagliocco avesse lettobene la mia mozione, e non interrogazione, poteva vedere che venivachiestodi poter partire con il sevizio prima cheiniziasse l’anno scolastico 2014/15,cosa che ha sortito l’effetto voluto: visto che il sindaco finalmente si è accorto che tale sistema era importante”.

Alla fine la stoccata: “Ricordo al consigliere regionale Sagliocco che è inutile menzionaresempre i ruoli che abbiamo avuto nella passata amministrazione perchè basterebberigirarla a lui quella stessa domanda per sapere cosa ha fatto in tutta la sua vita politica, visto che ha iniziato quando non ero ancora nato e, in particolare, cosaabbia fatto di importante per la nostra città e l’agrosu temi sensibili come legalità, contrasto alla criminalità, sicurezza, sociale, rifiuti, ambiente, trasporti ecc… poiché è stato un politico di spicco, perché alsottoscritto risulta mai pervenuto, se non per la questione parcheggi allefermate della metro ed ex alifana, questioni che ora sembrano sparite dalla sua agenda politica attuale dopo essere stato un suo cavallo di battaglia nel recente passato. Per finire una cosa buona la riesco a vedere nelle dichiarazioni del sindaco: uncomplimento all’assessore Virgilio dopo oltre due anni di amministrazione,acui va tutta la mia stima. Un assessore che, però, purtroppo, troppe volte è stata bloccata nella sua opera di amministratore proprio dal sindaco”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico