Teverola

“Stranapoletana Festival”, successo al Teatro Lendi

 Teverola. E’ stata una gara appassionante che ha letteralmente incantato il pubblico in sala quella che venerdì scorso ha visto protagonisti i giovani concorrenti dello “Stranapoletana Festival”.

L’evento, che si è tenuto al Teatro Lendi, è stato organizzato dall’associazione “5 Stelle” di Teverola di Ernesto Caterinoin collaborazione con il Comitato Permanente del Carnevale Atellano di Sant’Arpino presieduto da Virginio Guida e il coordinamento di Mario Guida, con il patrocinio morale dell’amministrazione comunaleretta dal sindaco Eugenio Di Santo.

A salire sul podio, tra i 4 gruppi in gara, i 5 componenti del gruppo guidato da Emiliana Cantone composto da Lello Sarnataro, Morena, Manù, Luca De Vivo e Ivan De Falco. Tutti i concorrenti sono stati giudicati da una commissione formata ad hoc composta dal presidente Virginio Guida, dal segretario Giuseppe Benincaso, Luigi Piccolo, Anna Aletta, Teresa Coppola, Orsola Cecere e l’assessore Manuela Cinquegrana.

Lo spettacolo è stato presentato da Marianna Montella a cui sono andati gli auguri di tutti per il suo compleanno. Testimonial della serata Gianni Fiorellino. Tantissimi gli ospiti della serata: Ciro Rigione, Ida Rendano, Luciano Caldore e Franco Moreno. Nel corso dello spettacolo si sono esibiti gli alunni di 4 scuole di ballo: New Street Dance di Acerra, Amico Liscio di Cicciano, Angel’s Dance di Napoli e Dance for Life di Napoli e l’artista atellano Gianni Aversano.

“E’ stata una serata indimenticabile – dichiara il direttore artistico Gino Varo – che come in tutte le precedenti edizioni ha visto esibirsi giovani talenti dalle voci inconfondibili che hanno creato non poche difficoltà alla giuria a cui era affidato il compito di scegliere i vincitori. Tra un gruppo e l’altro, infatti, c’è stato uno scarto di pochissimi voti, ciò a testimonianza del fatto che i concorrenti hanno dimostrato inconfondibili qualità e doti evidenti. Non a caso questo festival che io ho ideato ha portato nelle varie edizioni alla scoperta di tanti giovani talenti, alcuni dei quali oggi alla ribalta delle cronache musicali”.

“Il mio ringraziamento – continua – va innanzitutto a Sant’Arpino che dopo l’edizione del 2006, a distanza di 8 anni, ci ha ospitati di nuovo con grandissimo affetto. Grazie all’amministrazione comunale retta dal sindaco Di Santo e al Comitato Permanente del Carnevale Atellano per la preziosissima collaborazione. I miei complimenti vanno all’artista Gianni Aversano, il cui talento è stato per me una piacevolissima scoperta, e a tutti i concorrenti ai quali faccio il mio in bocca al lupo per il futuro e auguro una carriera sorprendente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico