Teano - Vairano Patenora - Caianello - Pietravairano - Riardo

Beni confiscati, in quattro rispondono all’avviso pubblico

 Teano. Rispondono in quattro all’avviso pubblico del Comune di Teano che darà, a chiunque abbia i requisiti richiesti, la possibilità di concorrere alla gestione dei beni confiscati. Due richieste sono giunte da Aversa, una da Napoli e un’altra da San Felice a Cancello.

“Ora si costituirà una commissione tecnica, – spiega la delegata ai Beni confiscati Adele Passaretti (nella foto) – successivamente si passerà per il tavolo permanente costituito dalle rappresentanze del Consiglio comunale e poi in Assise per l’affidamento. Nell’ottica di regolarizzare la situazione dei beni confiscati – fa sapere la consigliera capogruppo della maggioranza – c’è anche l’avvenuta trascrizione, presso la conservatoria, della nostra quota relativa ai beni confiscati in comproprietà. Presto, infatti, si procederà alla divisione del bene”.

Dopo aver tentato invano la strada dell’assegnazione provvisoria, che avrebbe soltanto rinviato una soluzione efficace, il Consiglio aveva approvato, all’unanimità, il regolamento che disciplina l’affidamento dei beni. Il confronto è andato avanti anche per la stesura del bando pubblico, al quale ha lavorato il tavolo permanente “bipartisan”. “Un lavoro portato a termine in tempi brevi dall’amministrazione comunale – conclude Passaretti – nell’ottica della legalità e della crescita sociale ed economica della nostra comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico