Sant’Arpino

Spettatori chiusi nel parcheggio, la Hidros: “Colpa del custode”

 Sant’Arpino. La società Hidros Volley Sant’Arpino, in merito agli avvenimenti della notte tra sabato e domenica presso il parco giochi “Rodari”, nel quale si svolgeva la manifestazione Beach Cup, durante la quale alcune persone sono rimaste momentaneamente chiuse nella zona parcheggio, fa alcune considerazioni.

Riceviamo e pubblichiamo: “Il nostro sodalizio organizza ormai da anni una manifestazione denominata ‘Hidros Beach Cup’. Tale manifestazione per il palcoscenico sportivo atellano è un’esperienza unica sia in termini di disciplina che di autorizzazione, infatti tale evento ha rilevanza nazionale.

Infatti a tale manifestazione la quale gode di tutte le autorizzazioni sia sportive che tecnico sanitarie concesse da organi nazionali quale la Federazione Italiana Pallavolo e il Coni sono presenti tutti i requisiti sportivi imposti per legge e codice dello sport.

Per lo svolgimento di tale evento il sodalizio stringe ogni anno una collaborazione con l’amministrazione comunale la quale a fronte del patrocinio gratuito concesso, stipula vari accordi per sostenere le iniziative sul territorio. In particolare, l’accordo per l’anno in corso prevedeva tra le altre cose, la custodia e la chiusura dell’area parcheggio dopo le ore 22. A tal proposito, il sodalizio ha incaricato di tale compito un custode che per la sua mancanza è stato prontamente rimosso dall’incarico ed espulso dal comitato organizzativo.

Quindi ci teniamo a precisare la totale estraneità dei fatti sia dell’amministrazione comunale che della multi servizi, società che gestisce la custodia del parco, anzi nonostante l’accordo, che esonerava l’amministrazione e la multiservizi, sia il sindaco che i responsabili della custodia sono accorsi per risolvere la situazione senza ulteriori ritardi.

Il sodalizio, inoltre, ha provveduto a contattare personalmente le persone vittime della situazione, per porgere le proprie scuse e per assicurarle che quanto accaduto è da considerarsi totalmente un caso isolato, e che per i prossimi eventi sarà messo in atto un piano per prevedere e risolvere tali eventi, nel caso dovessero verificarsi, allestendo una task force, di reperibilità anche nell’arco notturno.

Inoltre, l’Hidros Volley sente di esprimere pubblicamente i complimenti al personale e all’amministrazione comunale per l’attuale stato in cui versa il parco ‘Rodari’, tenuto in modo impeccabile e sempre vigilato, infine un plauso sia all’assessore Cammisa che al sindaco Eugenio Di Santo per la vicinanza allo sport e alle manifestazioni che allietano l’estate santarpinese, tali eventi che vanno al di là del lucro e della devianza, sono da incoraggiare e sostenere, infatti il valore dello sport, al quale ’amministrazione è stata sempre vicina, è da annoverarsi quale baluardo per un sano e sereno nido dei giovani, allontanandoli dalla strada e dalla devianza, e su questo principio Hidros Volley ormai da due anni combatte per creare qualcosa dove i nostri ragazzi possano vivere in modo serio e sano, infatti il sodalizio, è vicinissimo alle realtà locali, mettendo tutt’ora a disposizione delle famiglie con particolari condizioni economiche, i propri istruttori per dei corsi totalmente gratuiti.

Pertanto nel ribadire le scuse per il disagio creato si invita tutta la comunità a venir a toccare con mano la bontà e la serietà del progetto Hidros volley presso la scuola Cinquegrana”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico