Sant’Arpino

Iap, Capone fa riunire la commissione bilancio

Francesco CaponeSant’Arpino. “Eppur qualcosa si muoverà o quantomeno si spera”. Potrebbe essere questo il sunto del risultato ottenuto dal consigliere comunale Francesco Capone, in queste settimane a lavoro sui gravissimi disagi arrecati ai cittadini santarpinesi dalla famigerata società di riscossione dei tributi Iap.

L’esponente dell’opposizione da diverse settimane aveva a più riprese chiesto la riunione d’urgenza della Commissione Bilancio. E l’iniziativa di Capone è stata tutt’altro che vana, visto che l’organo consiliare ha dato il via ad un primo pacchetto di iniziative utili a venire incontro alle aspettative dei contribuenti.

“Il quadro attuale – dichiara Capone – è deprimente ed irritante con tantissime notifiche errate inerenti l’Ici 2009 e l’Ici 2010. Analogamente è risultato in gran parte erroneo l’acconto Tari 2014 per gli operatori della fiera settimanale. Agli errori vanno aggiunti i disagi arrecati alla popolazione con orari di sportello insufficienti per le giuste rimostranze e rettifiche da parte dei cittadini. Errori e disagi che fanno a cui fanno da degna cornice misfatti come quelli che vedono i malcapitati contribuenti che a distanza di quindici giorni devono rettificare prima la cartella dell’ici 2009 e poi quella del 2010.

Una situazione aberrante che è emersa a chiare lettere nella seduta della commissione Bilancio tenutasi venerdì mattina. Al di là della professionalità delle persone presenti per conto di questa società, sono venute chiaramente fuori le contraddizioni della Iap srl che gestisce il servizio Tributi a Sant’Arpino.

E’ chiaro che la società in questione è ‘inadeguata e poco scrupolosa’ e sta mettendo a dura prova la pazienza dei contribuenti santarpinesi. Inadeguata, semplicemente perché tale si è sempre dimostrata (non c’è niente da fare!).

Poco scrupolosa a causa dalla sequela di errori che anche in queste settimane, come accaduto già in anni passati, sono stati commessi a danno dei cittadini. Grazie al mio impulso nella seduta della commissione Bilancio sono state assunte alcune decisioni, chepur non risolvendo la caterva di errori, allevia se non altro il disagio dei cittadini.

Si è deciso di aumentare aumentati i giorni di ricevimento al pubblico che adesso saranno ben tre. La società si è, inoltre, impegnata a presentare per la prima decade di settembre un monitoraggio delle attività di sportello svolte in questo periodo per verificare analiticamente il lavoro che è stato portato avanti dall’ufficio.

I rappresentanti della Iap srl hanno garantito anche il massimo sforzo per agevolare il più possibile l’utenza e soprattutto bonificare questa volta i dati per fare in modo che non accadano più simili errori/orrori. Sarà vero? Come si suol dire la speranza è sempre l’ultima a morire. L’unica certezza è che il sottoscritto non abbasserà la guardia un solo secondo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico