Sant’Arpino

Finanziato il progetto per la realizzazione dell’Auditorium

 Sant’Arpino. Firmata dal sindaco Eugenio Di Santo, in base al decreto numero 488 del 4 luglio 2014, la convenzione tra il Comune e la Regione Campania che consentirà la realizzazione dell’auditorium.

Il finanziamento è stato ottenuto con la deliberazione della Giunta Regionale della Campania numero 496 del 22 novembre 2013 e la cifra stanziata è pari a 2.500.000 euro. Presente ieri mattina anche il consigliere comunale Gianluca Fioratti. Un altro importante obiettivo dunque prefissato e raggiunto dall’amministrazione comunale retta dal sindaco Di Santo.

“L’Auditorium – dichiara il primo cittadino – sorgerà su un terreno di proprietà comunale, nel tratto di prolungamento via Pascoli zona Baraccone. La realizzazione della struttura si inserisce in un progetto di riqualificazione dell’area che si estende fino al campo sportivo che la nostra amministrazione ha posto fin dall’insediamento tra le priorità dell’azione amministrativa. La costruzione dell’auditorium si porrà infatti come una grande occasione di crescita non solo culturale ma anche di sviluppo economico del territorio e darà forza e sostegno alle iniziative delle scuole, delle associazioni e dei tanti organismi che operano nel nostro paese. Siamo orgogliosi di aver raggiunto un obiettivo così importante e proseguiremo lungo la strada intrapresa per arrivare alla realizzazione di altri numerosi progetti”.

L’edificio avrà un corpo centrale, organizzato su due livelli, e due torri laterali di cinque livelli. Il corpo centrale accoglierà un auditorium di 736 posti e tutti i servizi ad esso connessi oltre ad un’area bar-ristoro. Nelle torri laterali saranno ubicati uffici, aule per laboratori, sale per riunioni e altri servizi. Anche gli spazi esterni saranno sistemati in modo da essere funzionali alle attività che predilige la cittadella.

L’auditorium sarà adatto ad accogliere manifestazioni teatrali, concerti, eventi culturali, conferenze e laboratori teatrali, capaci di fare del comune atellano un punto di riferimento culturale per utenti provenienti da ogni parte d’Italia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico