San Marcellino

Azione Cattolica, campo scuola a Castellammare

 San Marcellino. E’ volta a termine l’esperienza del Campo Scuola fatta dai bambini e dei giovani dell’Azione Cattolica di San Marcellino, alVesuvian Institutedei padri salesiani di Castellammare di Stabia, dove già a Dicembre scorso i giovani vissero il campo scuola invernale.

Anche quest’anno, infatti, l’associazione ha proposto l’edificante esercizio di convivenza estivo trattando tematiche forti qualila fragilitàe l’essenzialitàdel cammino di fede.I campi, difatti, erano due: dal14 al 18 lugliosono partiti i bambini dell’Azione Cattolica della Parrocchia di San Marcellino, iquali, seguendo le tracce del “Piccolo Principe”,hanno trattato tematiche forti, approfondendo la conoscenza deiloro talentie delleloroqualità,molto spesso soffocate dalle dinamiche di questo mondo; dal21 al 25 lugliosono partiti i giovani e giovanissimi dell’Azione Cattolica. Loro, cogliendo la prospettiva dellafragilità,hanno scoperto i lati “in ombra” della loro vita e della loro quotidianità, concretizzando la certezza di non essere mai soli nel cammino di fede.

“Sono momenti molto edificanti per la nostra comunità e –spiega il parroco don Salvatore Verde – i bambini e i giovani sono il futuro del nostro paese e io cerco di fare il possibile per formarli ad una corretta vita di relazione edi fede. Sono state trattate tematiche molto importanti –continua il parroco – soprattutto con igiovani e giovanissimiabbiamo affrontato i temi della corporeità e dell’affettività, argomenti questi, che se spiegati e trattati nel modo giusto, posso servire ai ragazzi anche per una corretta vita quotidiana al di fuori dell’associazione”.

Il parroco per il Campo dei bambini ha chiesto anche l’intervento disuor Antonella Duilio,specialista in psicologia e psicoterapia che, con i bambini, ha cercato di approfondire le tematiche relazionali come per esempio amicizia e famiglia, proiettandoli nelladimensione del cammino di fede.

“Spero che queste iniziative saranno sempre accolte di buon occhio dal paese.Come parroco cerco di fare il possibile per offrire sempre spunti di miglioramento alla comunità. Siè da poco concluso il Grest, e con i campi scuola siamo arrivati alla conclusione dell’anno associativo; questo anche grazie all’aiuto di don Domenico Pezzella cheè sempre disponibile ad offrire una mano per i giovani. Un grazie va anche a suor Eliana Rossi che nonostante l’età non si tira mai indietro. Un altro grazie va al seminarista Gianpietro Petrillo e alla presidente dell’Azione Cattolica Raffaella Barone che spende tutta se stessa per la formazione dei bambini e dei giovani che decidono di intraprendere il cammino di Azione Cattolica. Un grazie anche a tanti volontari, che nel nascondimento offrono il loro contributo alla parrocchia anche per queste iniziative.Fiducioso che queste iniziative – conclude il parroco -possano solo giovare alla comunità, io personalmente mi spenderò sempre perché queste possano concretizzarsi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico