Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Piazza: “Che fine ha fatto la settima farmacia comunale?”

 Mondragone. Sono trascorsi ormai più di dieci mesi dall’approvazione della Delibera di Consiglio comunale in cui la maggioranza ribaltonista Cennami/Schiappa decideva di affidare la settima farmacia alla stessa società che ne gestisce già un’altra.

In Assise comunale a nulla valsero i pressanti inviti delle opposizioni nel far riflettere la maggioranza, con la calma che il caso richiedeva, su quanto si andava a determinare; in particolare sull’opportunità o meno di affidare alla stessa società la gestione di una nuova farmacia, considerato che la medesima presentava – nell’ultimo triennio – bilanci in perdita o con un attivo di appena qualche migliaio di euro o sulla rispondenza dell’effettiva valutazione data alla società da una consulenza esterna in rapporto alla nuova normativa voluta dal Governo Monti, la quale prevede un aumento del numero delle farmacie. Non ci fu verso.

Si eresse un muro di giustificazioni anche da parte di chi come l’ex sindaco Cennami, all’epoca fresco ribaltonista e che in passato aveva portato l’Ente a dissanguarsi per far fronte alle spese legali contro il soggetto privato della società perché intendeva dismettere la farmacia a tutti i costi, il quale difese il provvedimento adducendo che c’era l’urgenza di impiantare una nuova sede farmaceutica per non perdere l’opportunità di un nuovo esercizio pubblico in luogo di uno privato.

Ebbene oggi, a distanza di circa un anno, assistiamo che l’Amministrazione comunale mentre da un lato approva una delibera di Giunta per l’istituzione estiva di un dispensario farmaceutico in località Le Vagnole motivandola con la necessità di assicurare il servizio ai turisti, dall’altro – invece – si è scordata completamente dell’apertura della nuova sede farmaceutica prevista nella stessa località. Ancora una volta, quindi, constatiamo che la maggioranza ‘apolide’, delegittimata dal voto popolare del maggio scorso, è solo un insieme di proclami che non hanno nulla a che vedere con la realtà cittadina e dalla quale rimangono distanti anni luce.

Il consigliere comunale Giuseppe Piazza

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico