Home

KarelPiù RG87, un team napoletano a caccia del mondiale Class 1V

 Dopo tre anni di attesa, di vittorie del campionato italiano ed europeo e il terzo posto alla Centomiglia del Lario del 2010 lo scafo Karelpiù RG87 e il team di Antonio e Giuseppe Schiano saranno nuovamente in gara, questa volta nel Mondiale Class 1V.

Per l’occasione ad affiancarli ci sarà anche il pilota romano Federico Montanari, uno dei più promettenti del panorama nazionale. Lo scafo batterà ancora una volta la bandiera del Circolo Canottieri Napoli, giunto allo storico traguardo dei 100 anni, e avrà la consueta livrea gialla, con il marchio Karelpiù che è stato confermato come main sponsor e darà il nome allo scafo.

Alla guida della barca ci sarà Giuseppe Schiano, che a soli ventisette anni può vantare già un’ampia esperienza in gara in campo internazionale. Con lui si alternerà Federico Montanari, mentre nel ruolo di throttleman ci sarà Antonio Schiano, fondatore della Nautica Schiano con un’esperienza quasi ventennale nelle corse, avendo esordito nel 1997 insieme al compianto Sergio Carpentieri.

Il vice-throttleman sarà, invece, Rosario Schiano, il più giovane della famiglia, all’esordio ufficiale in un Mondiale. “Il circuito è altamente competitivo. – ha spiegato Antonio Schiano – Corriamo con le Formula Uno del mare, avremo avversari agguerriti ma puntiamo a ottenere il massimo in questa stagione”. “Abbiamo tanta voglia di fare bene. – ha aggiunto Giuseppe Schiano – Sarà una stagione impegnativa ma divertente, in cui daremo tutto per provare a vincere”.

VIDEO

Anche il più giovane della famiglia, Rosario, è entrato a far parte ufficialmente del team: “Abbiamo preparato lo scafo al meglio, è stato un lavoro lungo e faticoso ma siamo contenti, anche se proveremo a migliorarci ancora”.

Alla presentazione, avvenuta al Circolo Canottieri Napoli, sono intervenuti il presidente del sodalizio, Edoardo Sabatino, e il vice presidente nazionale della FIM, Eduardo Ruggiero.

Lo scafo, un Fountain 42 Poker Run, è lo stesso che ha gareggiato in passato, con alcuni cambiamenti. Per correre in Class 1V, infatti, è stata modificata sia la parte meccanica che quella strutturale. Per il design del cockpit e i calcoli strutturali il team si è avvalso del supporto di Victory Design, mentre il manufatto del cockpit è stato realizzato da Maltese di Renato Luglio.

L’assemblaggio e la trasformazione all’interno del canopy, invece, sono stati realizzati dalla Nautica Schiano, mentre Hi-Performance Italia si è occupata delle modifiche della parte tecnica della barca.

L’avventura partirà il 5 settembre, con la prima tappa in programma a Ibiza, per proseguire poi con le tappe di Siracusa, Terracina e Abu Dhabi, dove sarà assegnato il titolo a fine novembre.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico