Gricignano

“Cavalli di ritorno”, in carcere Giovanni Fondino

 Gricignano. Insieme ad altre persone si è reso responsabile di un “cavallo di ritorno” a Marcianise.

Con l’accusa di estorsione, Giovanni Fondino, 40 anni, di Gricignano, è stato tratto in arresto dagli agenti della sezione distaccata di Casal di Principe della squadra mobile di Caserta, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Corte d’Appello.

Nella serata di giovedì 10 luglio, i poliziotti, diretti dal vicequestore Mario Grassia, hanno catturato l’uomo nella sua abitazione, in via Sant’Antonio Abate, munita di porta blindata e sistema di videosorveglianza. Deve espiare una pena di tre anni e 24 giorni di reclusione.

Quello del “cavallo di ritorno” è un reato molto diffuso nelle province di Napoli e Caserta, che consiste nell’estorcere denaro alla vittima di un furto, in genere di un’autovettura, per ottenerne la restituzione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico