Caserta

Ecocar, operaio licenziato si incatena davanti al Municipio

 Caserta. Un lavoratore dell’Ecocar, azienda che effettua il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nella città di Caserta raggiunta pochi giorni fa da un’interdittiva antimafia emessa dalla Prefettura, si è incatenato da lunedì mattina, alle 7.30, davanti al Municipio del capoluogo, per protestare contro il licenziamento avvenuto il 3 giugno scorso.

“Mi hanno licenziato perché, dicono, avrei diffamato l’azienda tramite denunce anonime, ma le prove dove sono?”, si chiede Donato Dell’Aquila (questo il nome del dipendente, ndr), con moglie e due figli piccoli. Con lui sono presenti altri dipendenti dell’azienda che lo stanno affiancando in segno di solidarietà.

Sul posto anche i vigili urbani. Nell’azienda lavora come dipendente con funzioni apicali il vicesindaco di Caserta Vincenzo Ferraro; altro assunto è il consigliere comunale Pierpaolo Puoti.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

"BaccalàRe", gastronomia e spettacolo sul Lungomare di Napoli - https://t.co/Xs8wBlJwPT

Furti d'auto in Irpinia: sgominata la banda delle Panda - https://t.co/ZOeGUbrNva

Casapesenna, Raffaella Zagaria respinge le accuse: "Sono da anni indipendente dal Pd locale" - https://t.co/m6QB3uKDet

"Quattro pizze per quattro palazzi": gastronomia e cultura a Frattamaggiore - https://t.co/Dr0jK1Yg1r

Condividi con un amico