Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Risanamento finanziario, De Rosa: “Inserire anche Casapesenna e San Cipriano”

 Casapesenna. Il sindaco Marcello De Rosa si mobilita e chiede l’inserimento anche del comune di Casapesenna nel piano di sviluppo previsto dal governo per risanare il dissesto finanziario.

“Il nostro territorio – ha detto de Rosa – abbandonato per anni e preda di affaristi e criminali è piombato in uno stato di forte disagio economico Per ricostruire il tessuto economico e sociale, ha continuato il sindaco, c’è bisogno che il paese e il governo diano un sostegno per risanare il dissesto causato dalle vecchie amministrazioni”.

La richiesta dell’inserimento nel piano di sviluppo fa seguito alla notizia della firma del protocollo d’intesa che sarà messo a punto ad agosto per il comune di Casal di Principe. Anche il coordinatore del circolo del Pd di San Cipriano D’Aversa, Angelo Reccia, si è unito all’appello del sindaco De Rosa evidenziando come “il danno morale e materiale che ogni cittadino ha subito negli anni per il solo motivo di essere nato a San Cipriano o nei comuni limitrofi, impongono alle istituzioni centrali un ‘assunzione di responsabilità”.

Nei prossimi giorni il sindaco di Casapesenna e il coordinatore Reccia chiederanno al presidente del consiglio, Renzi, e al ministro per gli Affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, di inserire i comuni di Casapesenna e San Cipriano nel protocollo d’intesa per Casal di Principe.

“Chiediamo per le nostre terre – ha sottolineato De Rosa – di individuare obiettivi ma soprattutto di fornire le risorse necessarie per dare uno slancio all’economia. Le risorse ci sono, basta utilizzare i soldi e i beni sequestrati alla camorra. Per combattere la criminalità bisogna creare condizioni che favoriscano la legalità e il tutto non può prescindere dal favorire le infrastrutture, le scuole, lo sviluppo economico”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico