Campania

Truffe con documenti falsi e denaro reinvestito a Tenerife: 40 arresti

 Caserta. Maxi operazione dei carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Caserta che hanno arrestato 40 persone – 7 in carcere e 33 ai domiciliari – per traffico di documenti falsi.

Le ordinanze di custodia cautelare, emesse dal gip del tribunale di Napoli, sono state eseguite tra le province di Caserta, Napoli, Salerno, Roma e Palermo.

Le accuse, a vario titolo, sono di associazione a delinquere finalizzata alla falsità materiale, alla frode, al possesso e fabbricazione di documenti fasi, alla contraffazione di pubblici sigilli o strumenti destinati a pubblica autenticazione e uso di tali sigilli e strumenti contraffatti, alla falsificazione di valori di bollo, introduzione nello Stato, acquisto, detenzione o messa in circolazione di valori di bollo falsificati ed alla violazione delle disposizioni in materia di immigrazione clandestina.

L’indagine, sviluppatasi dal 2011 al 2013, ha consentito di accertare l’esistenza di un’associazione a delinquere, attiva nelle province di Napoli e Caserta, con ramificazioni in Abruzzo, Lazio e Lombardia, finalizzata alla sostituzione di persona, al traffico di documenti d’identificazione e carte di credito ricaricabili, assegni bancari e valori bollati.

E’ stato possibile dimostrare l’illecito utilizzo dei documenti, da parte del gruppo criminale, per la commissione, in Campania e sull’intero territorio nazionale, di truffe a danno di istituti di credito con il conseguente reimpiego di denaro in attività commerciali sull’isola di Tenerife.

Sequestrati, tra le province di Napoli e Caserta, due laboratori clandestini utilizzati per la fabbricazione di documenti di identificazione e di permessi di soggiorno falsi, oltre che per la contraffazione di carte di credito. Tra gli arrestati anche due latitanti, uno a Napoli e un altro sull’isola di Tenerife.

In carcere: Gennaro De Marco, 44 anni; Consiglia De Martino, 45; Flora D’Onofrio, 48; Giovanni Manzi, 42; Francesco Ruggiero, 52; Aldo Zaino, 52.

Ai domiciliari: Ciro Amodio, 50 anni; Giuseppe Aristarco, 54; Giovanni Calabrese, 46; Maria Calabrese, 42; Salvatore Caputo, 43; Antonio Castaldi, 29; Vincenzo D’Ambrosio, 54; Salvatore De Marco, 24; Anna De Martino, 48; Salvatore De Martino, 36; Vincenzo Di Costanzo; 46; Stefano Di Mase, 49; Francesco Doriano, 55; Clara Esposito, 29; Argentina Feleppa, 64; Franco Gammella, 37; Fausto Garaffa, 62; Michele Ilardo, 34; Salvatore Lappone, 32; Vincenzo Leopoldo, 50; Riccardo Marcello, 62; Massimo Miglino, 70; Antonio Napoletano, 71; Anna Piccirillo, 34; Eduardo Pinto, 48; Francesco Pinto, 65; Raffaele Romano, 68; Carlo Salerno, 62; Claudio Teri, 57; Vincenzo Vastolo, 40; Antonio Velotti, 58.

Gli arresti

L’operazione dei carabinieri

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico