Succivo

Convegno su Terra dei Fuochi, Di Lemma critica gli “assenti”

 Succivo. “Da Terra dei Fuochi a Terra Felix, strumenti e strategie per uscire dalla crisi”. E’ il titolo del convegno, promosso dal Partito Democratico, tenutosi venerdì scorso a Succivo.

“Il senso – spiega Ludovico Di Lemma del Pd – era quello di provare a fare chiarezza sulla enorme mole di news che quotidianamente gira intorno a noi su cosa è realmente legato all’inquinamento cosa non lo è come difendersi da millantatori e come imparare a comportarsi per riportare le nostre terre ai fasti di una volta. Per fare ciò avevamo invitato, oltre ad esponenti del partito che ricoprono ruoli istituzionali di rilievo (onorevole Manfredi, componente della Commissione Ambiente della Camera), anche persone che dovrebbero sentire molto da vicino e molto seriamente il problema. Manfredi, correttamente ed educatamente, si è scusato per la sua non partecipazione, dovuta ad impegni improvvisi, con una lettera dicendosi disponibile da subito a riprendere il dialogo sul tema”.

Erano tra i relatori attesi il Angelo D’Argenzio, responsabile del reparto Registro Tumori della provincia di Caserta ed Alessandro Mastrocinque, presidente regionale della Cia (Confederazione italiana agricoltori). “Ebbene – critica Di Lemma – nonostante una sala gremita in attesa di risposte, questi non si sono presentati anche se, da tempo, avevano assicurato la loro partecipazione.A questo punto la considerazione finale è: o si manca di rispetto alle persone che parlano di questi problemi per cercare di capire, oppure, non essendo capaci di dare risposte nonostante il ruolo istituzionale lo imporrebbe, si cerca di sfuggire al confronto..così si diventa uomini di chiacchiere e distintivi. Mi piacerebbe essere smentito! Vi aspetto ancora a Succivo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico