Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Gli allievi della “Cavour” premiati dal sindaco

 Marcianise. Erano visibilmente emozionati i ragazzi della primaria dell’istituto comprensivo “Cavour” quando, nella nel pomeriggio del 5 giugno, sono stati premiati dal sindaco Antonio De Angelis, dopo essere stati precedentemente ricevuti in Senato perché vincitori del concorso nazionale “Vorrei una legge che…”.

Insieme al primo cittadino, a fare da padroni di casa erano presenti: Giuseppe Tartaglione, coordinatore dell’assise, ed il consigliere Danila Trombetta. Ad accompagnare i giovanissimi legislatori in erba, il Dirigente Aldo Improta, e le docenti curatrici del progetto.

All’appuntamento gli allievi, oltre a mostrare i riconoscimenti di cui sono stati insigniti durante la cerimonia tenutasi il 16 maggio a Palazzo Madama, hanno illustrato i contenuti del disegno di Legge che hanno approntato, e che li ha visti trionfare all’edizione 2013/2014 di “Vorrei una legge che..”, organizzato dal Senato della Repubblica in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, rivolto alle ultime classi delle scuole primarie e finalizzato ad avvicinare i bambini alle istituzioni, incrementandone il senso civico.

A loro il sindaco De Angelis: “Mi riempie sempre di orgoglio la continua constatazione dell’eccellenza dei nostri ragazzi che, con l’entusiasmo, la freschezza e l’innovazione della loro giovinezza, raggiungono traguardi lodevoli. Ne sono viatico le enormi capacità che, insegnanti attenti ed uno stimatissimo Dirigente contribuiscono, con solerzia ed impegno quotidiani, a fare emergere. La mia amministrazione è vicinissima al mondo della scuola, e collabora attivamente e sinergicamente con i suoi operatori, al precipuo ed unico fine di contribuire in modo fattivo alla formazione degli alunni. Abbiamo molto apprezzato il lavoro svolto dagli allievi dell’istituto Cavour e recepiremo i contenuti della Legge che hanno messo a punto”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, il presidente Tartaglione: “Abbiamo chiesto copia del regolamento che i ragazzi hanno messo a punto, in modo che, dopo gli opportuni passaggi nelle commissioni competenti, esso potrà essere ufficialmente approvato dal consiglio comunale”.

Il dirigente Improta: “La costante attenzione che il sindaco De Angelis rivolge al nostro istituto,ed in generale a tutti quelli marcianisani, è il segno che anch’egli condivide la nostra visione della scuola, intesa come il luogo in cui crescono i nostri ragazzi, e dove è importante che gli stessi trovino professionisti che, come asseriva don Milani, siano in grado di indovinare nei loro occhi le cose belle che vedranno domani e che noi vediamo confuse. La realtà che viviamo oggi, con i costanti mutamenti che impone, ci induce molto a riflettere sul ruolo dell’insegnante e sulle modalità di approccio da promuovere per consentire ai ragazzi lo sviluppo di abilità sociali necessarie all’essere umano, nonché di una formazione eclettica ed onnicomprensiva. Per questo, nel nostro piano dell’offerta formativa, abbiamo inserito quali macro obiettivi: la legalità, la consapevolezza del sé, la multiculturalità e l’inclusione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico