Italia

Esplode ordigno nella sede del Pd di Firenze

 Firenze. Un ordigno è esploso questa notte intorno alle 4 davanti alla sede provinciale del Pd di Firenze, in via Forlanini.

A innescare l’ordigno sarebbe stato un fumogeno, poi buttato via dagli attentatori. La bomba era costituita da tre bombolette da campeggio e del liquido infiammabile tutto messo all’interno di un contenitore di plastica, un secchio di plastica spiegano gli investigatori della Digos arrivati subito sul posto.

L’esplosione non ha provocato feriti. Al momento non ci sono state rivendicazioni, tuttavia le modalità e il tipo di ordigno spingono chi indaga a collegare questo attentato ad altri simili avvenuti in diverse zone d’Italia contro sedi del Pd.

Raffaele Micillo, questore di Firenze ha spiegato che la polizia ha acquisito le immagini delle telecamere della zona. Ha deciso anche di rafforzare la sorveglianza delle sedi dei partiti, non soltanto quindi del Pd. Sulle indagini ha detto: “Tutto lascia pensare non a un episodio isolato, ma a un attentato collegato con altri già avvenuti in Italia e riconducibili all’area anarchica”.

Tuttavia restano al momento aperte anche altre piste. “Un’azione grave e inquietante, un fatto ben più serio delle tante scritte e degli atti vandalici che già abbiamo subito in questi mesi. Evidentemente i vigliacchi hanno alzato il tiro. Se pensano di intimorirci si sbagliano di grosso”. E’ quanto affermato dal segretario del Pd toscano Dario Parrini.

“Abbiamo i cittadini onesti dalla nostra parte – aggiunge Parrini -. Con fermezza andremo avanti per la Toscana e per l’Italia. Più determinati di prima. Il Pd non si ferma, tantomeno davanti a questi delinquenti che speriamo siano individuati al più presto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico