Italia

Disoccupazione, dati record: un giovane su due senza lavoro

 Roma. Dati record per la disoccupazione: secondo le stime Istat,nel primo trimestre del 2014 il tasso di disoccupazione ha raggiunto quota 13,6%, in crescita di 0,8 punti rispetto allo stesso periodo del 2013.

Il peggio è per i giovani: nella fascia tra i 15 e i 24 anni a non lavorare è il 46%, quasi uno su due. Ma la vera emergenza è nel Mezzogiorno dove la disoccupazione impenna al 21,7%, al 60,9% tra gli under 25.

I disoccupati in Italia, fa sapere l’Istat, sfiorano i 3,5 milioni, in aumento di 212mila unitàsu base annua.Ad aprile il tasso didisoccupazione ha raggiunto quota 12,6%, stabile rispetto a marzo ma in aumento di 0,6 punti su base annua. Per gli under 25, invece, il tasso èal 43,3%, anche in questo caso si tratta diun massimo storico.

Eurozona: in calo la quota dei senza lavoro Lieve flessione per la disoccupazione nell’Eurozona che lo scorso aprile è scesa all’11,7% rispetto all’11,8% di marzo e al 12% di aprile 2013. Secondo le stime Eurostat, a livello Ue la quota dei senza lavoro è passata dal 10,5 di marzo al 10,4% di aprile.

Nella media dei 18 Paesi dell’Eurozona e dei 28 Ue anche la disoccupazione giovanile ha registrato un leggero calo passando rispettivamente da un mese all’altro dal 23,6 al 23,5% e dal 22,6 al 22,5%. “Inversione di segno entro fine anno”, è questo il commento del ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

Per Poletti il dato sui senza lavoro risente nel periodo in questione della diminuzione del Pildello 0,1%. “È chiaro – prosegue – che l’occupazione parte se c’è uno scatto forte nella capacità produttiva perchè l’industria ha prima l’esigenza di saturare gli impianti e poi di produrre nuovi posti di lavoro”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico