Esteri

Commissione Ue, scontro Merkel-Cameron su Juncker

 Bruxelles. “Juncker è il mio candidato, è lui che vorrei alla testa della Commissione, l’ho già detto in Germania e non voglio fare altre speculazioni”.

Così la cancelliera tedesca Angela Merkel rispondendo in Svezia al termine del mini-summit con Cameron-Rutte-Reinfledtd (tutti contrari alla designazione dell’ex premier lussemburghese Jean Claude Juncker) a chi le chiedeva se ritenesse adeguato un altro candidato.

La Merkel ha addirittura rimproverato in conferenza stampa il premier britannico David Cameron di aver fatto ricorso a “minacce” per boicottare Juncker. Intanto, sui giornali tedeschi si fa avanti l’ipotesi, caldeggiata persino dai vertici della Cdu, di una possibile rinuncia volontaria di Juncker alla poltrona di Bruxelles, vista come la via d’uscita più elegante.

Come possibili candidature alternative la stampa tedesca indica i nomi dei capi di governo di Irlanda e Finlandia, Enda Kenny e Jyrki Katainen, così come quello del ministro degli Esteri polacco, Radoslaw Sikorski, tutti appartenenti al Partito popolare europeo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico