Caserta

Cub, operaio tenta di darsi fuoco e cosparge di benzina colleghi: arrestato

 Caserta. Un dipendente del Cub – Consorzio Unico di Bacino delle Province di Napoli e Caserta, Giuseppe Caprio, 51 anni, è stato arrestato dalla Digos di Caserta dopo che, martedì mattina, davanti alla sede dell’Ente, a Caserta, in via Giannone, ha minacciato di darsi fuoco cospargendo di benzina anche altri due colleghi che tentavano di fermarlo.

Si è anche avventato su alcuni poliziotti intervenuti per sedare la protesta. Tra le mani l’uomo aveva una bottiglia piena di benzina e un accendino. Dovrà rispondere dell’accusa di ntato omicidio, tentato incendio e violenza a incaricato di pubblico servizio.

La protesta riguarda, ancora una volta, la mancata corresponsione di 14 mensilità arretrate ai 350 dipendenti dell’articolazione casertana del Consorzio, in particolare addetti amministrativi e netturbini mai assunti dai Comuni del Casertano che dalla fine del 2013 hanno deciso di uscire dal Consorzio e affidare il servizio per la raccolta degli rifiuti solidi urbani (rsu) a ditte private.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico