Caserta

Anpdi, corso di paracadutismo riservato ai Carabinieri

 Caserta. La sezione “Gambaudo-Polverino” dell’A.N.P.d’I (Associazione nazionale paracadutisti d’Italia), in occasione del bicentenario della Gloriosa Benemerita Arma dei Carabinieri, …

… in ossequio alle disposizioni già emanate per i soli appartenenti all’Esercito Italiano dalla Presidenza Nazionale A.N.P.d’I, organizza un corso di paracadutismo con fune di vincolo riservato esclusivamente al personale dell’Arma dei Carabinieri.

Al riguardo, il Presidente di Sezione Michele Franzese ha inviatoai Vari Comandi dell’Arma, dal Comando Provinciale di Via Laviano alle Compagnie Carabinieri dislocate su tutto il territorio di Terra di Lavoro, l’offerta del corso palestra a titolo gratuito.

Rimangono a carico dell’aspirante gli oneri derivanti da iscrizione, assicurazione obbligatoria, pagamento dei lanci e dell’attestato che sarà rilasciato a conclusione dei tre lanci di abilitazione. Il corso allievi paracadutisti sarà tenuto dall’Istruttore Tommaso Ferraiolo, già Sottufficiale del 1° Battaglione paracadutisti prima, e della Territoriale dopo. Per ulteriori informazioni gli aspiranti possono prendere contatti il mercoledì e venerdì dalle ore 17 alle 19 oppure – sempre nei medesimi giorni ed orari – possono telefonare al numero 0823.320243, possono collegarsi al sito inf@paracadutisticaserta.it.

I carabinieri paracadutisti, furono costituiti in Roma presso la Caserma Podgora e successivamente inviati a Tarquinia, sede della Scuola di paracadutismo, per intraprendere l’intenso addestramento aviolancistico. Oggi il I° reggimento paracadutisti “Tuscania”, di stanza a Livorno, intrattiene intensi e forti legami operativi con tutti gli organi della Brigata paracadutisti “Folgore”, partecipando all’attività aviolancistica e a quella di supporto nei vari teatri operativi.

Il presidente della Sezione paracadutisti Caserta, unitamente ai soci paracadutisti, porge gli auguri agli appartenenti dell’Arma Benemerita per questo compleanno così speciale di due secoli di storia d’Italia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico