Campania

Inchiesta Asl, Paolo Romano resta ai domiciliari

 Napoli. Negata la revoca degli arresti domiciliari per Paolo Romano, l’ex presidente del Consiglio regionale della Campania arrestato lo scorso 20 maggio per tentata concussione nei confronti del manager dell’Asl di Caserta.

A stabilirlo il Tribunale del Riesame di Napoli che, tra l’altro, ha dichiarato l’incompetenza del giudice del tribunale di Santa Maria Capua Vetere che ha emesso l’ordinanza cautelare. La Procura di Napoli ha ora venti giorni di tempo per chiedere una nuova misura cautelare.

Arrestato nel periodo finale della campagna elettorale per le Europee che stava conducendo con il Nuovo Centrodestra, Romano avrebbe fatto pressioni al direttore dell’azienda sanitaria di Caserta, Paolo Menduni, per condizionare l’assegnazione di posti ai vertici della sanità locale.

Articoli correlati

Pressioni e minacce per nomine Asl: arrestato Paolo Romano di Redazione del 20/05/2014

Arresto Romano, indagati anche altri politici e un giornalista di Redazione del 20/05/2014

Arresto Romano, Procura respinge accuse di “giustizia ad orologeria” di Redazione del 21/05/2014

Arresto Romano, M5S: “Ora si dimetta Caldoro” di Biagio Russo del 21/05/2014

Romano dopo l’arresto si dimette e rinuncia a candidatura di Redazione del 21/05/2014

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Abruzzo, blitz del Nas in allevamenti e agriturismi tra Chieti e Teramo - https://t.co/JL8Y9VbFtI

Aversa, la maggioranza: "Basta disinformazione, ieri approvate 12 delibere all'unanimità" - https://t.co/iln1qV2KAe

Vasto incendio nel Pisano: centinaia di sfollati. Si indaga per rogo doloso - https://t.co/1h66zIcVOK

Rapina Lanciano, identificati i volti dei malviventi. Su movente ipotesi maxi vincita in denaro - https://t.co/aUYyk9PXHS

Condividi con un amico