Trentola Ducenta

Cub, Griffo: “Intollerabile far gravare i costi sui cittadini”

 Trentola Ducenta. Il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, pone grande attenzione al servizio di igiene urbana cittadino, prova ne è l’altissima percentuale di raccolta differenziata raggiunta …

… e, quindi, si muove con cautela tra le maglie del riordino del servizio rifiuti urbani ed assimilati in Campania, predisposto dalla Regione. Con una lettera inviata al sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, Griffo spiega le motivazioni alla base della sua assenza all’incontro, fissato per il giorno 16 maggio, per affrontare la spinosa problematica.

“Non ho partecipato all’incontro – spiega Griffo – innanzitutto perché non condivido quanto stabilito dalla Regione Campania con una legge che deve districarsi in una situazione che presenta aspetti che vanno assolutamente chiariti prima di prendere qualsiasi decisione. Innanzitutto, va evidenziato che i dipendenti del Cub attualmente sono 1300 e che non percepiscono lo stipendio da 12 mesi, cosa che, per il passato, pare non sia accaduta al commissario liquidatore Farina Briamonte che, sembra, abbia regolarmente incassato quanto dovutogli. A lavoratori che non percepiscono lo stipendio va tutta la mia solidarietà, ma rimane improponibile, e non lo permetteremo in nessun modo, che costi e debiti possano gravare anche sui cittadini di Trentola Ducenta”.

“A tal proposito, ritengo altresì necessario ed indispensabile – continua Griffo – che il commissario liquidatore, Briamonte, che riveste anche il ruolo di Subcommissario e pertanto percepisce uno stipendio complessivo di circa 10mila euro, fornisca un preventivo chiarimento circa la massa debitoria del Cub, ed, in particolare, va indicata, con precisione, la sua consistenza all’epoca della nomina di Briamonte e i dati relativi allo stato attuale. Come pure andrebbero appurati, approfonditi e chiariti i motivi che hanno spinto l’avvocato Somma a rassegnare le dimissioni, dopo solo 15 giorni, dalla nomina di liquidatore del Cub. Cosa aveva scoperto? Che cosa lo ha spinto a una decisione tanto repentina?”.

Per finire, Griffo precisa che “comunque ogni decisione relativa al servizio di igiene urbana deve, in ogni caso, passare al vaglio del Consiglio comunale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico