Sant’Arpino

Di Santo, Capone si appella a Renzi comprando spazio su Il Mattino

 Sant’Arpino. “La gravità della situazione venutasi a creare a Sant’Arpino all’indomani della condanna ad un anno e sei mesi del sindaco sospeso Eugenio Di Santo, richiede azioni straordinarie”.

E’ il pensiero del consigliere comunale di opposizione Francesco Capone che ha comprato uno spazio sull’edizione nazionale di oggi del quotidiano “Il Mattino” per lanciare un appello pubblico al presidente del Consiglio Matteo Renzi.

“Egregio Sig. Presidente del Consiglio Matteo Renzi, – scrive Capone – il sindaco del mio Comune, inchiodato da prove schiaccianti, dopo 5 mesi di arresti domiciliari durante i quali non ha mai ritenuto di rassegnare le dimissioni, ha ammesso la sua colpa ed è stato condannato ad un 1 anno e 6 mesi di reclusione.

La sua colpa: pretendeva un braccialetto di diamanti dal titolare della ditta di refezione scolastica. Con il patteggiamento ha riconosciuto di aver commesso il reato di tentata concussione a lui ascritto. Ma la pena, a causa del patteggiamento, è stata sospesa e lui ora potrebbe ritornare a fare il sindaco come se nulla fosse accaduto.

Lei, dopo i noti fatti dell’Expo di Milano, ha dichiarato che i politici corrotti devono restare fuori dalle Istituzioni così come i tifosi violenti restano fuori dagli stadi. Ha auspicato un Daspo per i politici in cerca di tangenti e affari. Quello del mio Comune, Sant’Arpino, purtroppo è un esempio lampante ove il Daspo, viene dato all’onestà che, ahimè, è l’unica a restare fuori la porta delle Istituzioni!

Le sembra giusto che un sindaco reo confesso e condannato per un grave delitto contro la pubblica amministrazione possa ritornare a governare la nostra cittadina? Che razza di giustizia è questa? Cosa intende fare con questo eclatante caso di persona colpevole che ammette il reato compiuto nelle vesti di sindaco e ciò nonostante torna sul luogo del delitto? Mi appello a Lei per chiedere un Suo intervento prima che l’Europa ci rida dietro, gli onesti battano in ritirata e i nostri figli perdano completamente la speranza in un futuro migliore.

Cordialmente Francesco Capone, consigliere comunale di Sant’Arpino”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico