Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Piazza: “Cennami e Schiappa cadono sullo skate park”

 Mondragone. Cennami e Schiappa cadono sullo skate parke ne escono con le ossa rotte! E’ giunto a conclusione una questione posta dal sottoscritto fin dal 6 novembre dello scorso anno, quando – a seguito di una delibera di giunta – la maggioranza ribaltonista decideva, …

… senza alcuna vera motivazione se non quella di non intaccare i precari equilibri politici della coalizione, di spostare lo skate park dalla località Fievo all’area dell’ex Campo Sportivo in zona mare. Come evidenziato fin dall’inizio, l’opera pubblica non poteva essere realizzata senza il preventivo nulla osta da parte della Soprintendenza ai Beni Ambientali di Caserta.

L’Amministrazione traditrice della volontà popolare invece, arroccandosi su se stessa,si è addirittura rifiutata di rispondere alle legittime istanze delle minoranze, obbligando le stesse a rivolgersi direttamente agli organi superiori.La risposta data dalla Soprintendenza ai Beni Ambientali non ammette repliche: l’opera non avendo il necessario nulla osta,sotto l’aspetto normativo paesaggistico-ambientale, è abusiva!

Il sindaco, infischiandosene di quanto lecitamente posto dalle opposizioni, ha effettuato una corsa contro il tempo per l’inaugurazione dell’opera, alla presenza e con la benedizione del vicario del vescovo,pur sapendo che i lavori non erano ancora ultimati e pur sapendo del contenzioso in atto. Ora avremo il paradosso che l’Ente che ha costruito l’opera dovrà notificare a se stesso la immediata sospensione dei lavori ‘ed adottare ogni misura cautelativa idonea a garantire l’integrità del paesaggio protetto’.

Ciò significa che Cennami e Schiappa, autori del proclama ‘L’Amministrazione della Legalità’, si ritrovano a dover rispondere di una procedura illecita con l’obbligo di attuare le direttive ricevute. Sarebbe interessante a questo punto conoscere sia il pensiero del partito della legalità per antonomasia, il Partito Democratico, il quale esprime nella stessa persona sia l’assessore all’Ambiente che quello alla Legalità e quella del primo cittadino che,rinnegando l’esperienza passata di amministratore della Giunta Conte, ha indossato “la casacca” della legalità che tanto gli fa bon ton”.

Il consigliere comunale Giuseppe Piazza

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico