Italia

Renzi a Secondigliano tra applausi e proteste: canta l’Inno con gli alunni

 Napoli. Mattinata napoletana per il premier Matteo Renzi che ha tenuto una visita nel capoluogo campano.

Alle 9, tappa alla scuola elementare “Parini”, in via Fosso del Lupo, nel quartiere di Secondigliano; alle 10 incontro in Prefettura sul tema “Utilizzo dei fondi strutturali”.

La giornata è partita con un tweet: “Napoli, Secondigliano, dentro le scuole. La lotta alla camorra, la scommessa per una cittadinanza diversa parte da qui”. Il premier, appena raggiunto il quartiere, ha lasciato l’auto e si è messo in marcia a piedi tra una folla di ragazzini.

Al suo arrivo sono partiti fischi misti ad applausi da un centinaio di persone. Renzi si è avvicinato alla transenna che separava i manifestanti ed ha scambiato qualche parola con loro. Con sé il capo dell’esecutivo ha portato, come ieri a Milano, una copia della Costituzione. “Statemi vicino”, ha detto Renzi ai docenti e ai ragazzini dell’istituto. Questi ultimi hanno risposto con un coro: “Palestra, palestra”, riferendosi ad un problema che hanno con la struttura.

Il premier ha poi salutato la dirigente scolastica Adele Rispoli, consegnandole la copia firmata della Costituzione, e scambiato qualche battuta con gli alunni. “Venendo qui alcune mamme mi hanno detto che ci sono problemi di deiezioni canine sui marciapiedi – ha detto Renzi – ci deve essere qualcuno che pulisce, il Comune, ma anche i cittadini devono evitare che rimangano là”. “Che vi piace di più di Napoli?”, ha chiesto. “Il Vesuvio” è stata la risposta in coro. Un bambino gli ha anche ricordato la vittoria del Napoli contro la Fiorentina nella finale di Coppa Italia: “Abbiamo fatto 3 a 1, eh?!?”.

Ai bambini ha ribadito l’importanza del “rispetto delle regole”. “Non è una cosa che riguarda soltanto le istituzioni ma un impegno che dobbiamo prendere tutti”, ha detto Renzi. Poi ha chiesto se conoscessero l’inno di Mameli e lo ha cantato con loro.

All’esterno dell’istituto un grande schieramento di forze dell’ordine. Vittorio Passeggio, del “Comitato Vele”, ha protestato per la mancata assegnazione dei nuovi appartamenti agli abitanti di Scampia.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico