Italia

Elezioni 2014, le assurdità nei seggi italiani

 Roma. Anche per queste elezioni non sono mancate segnalazioni alle forze dell’ordine e denunce nei confronti di cittadini. Escrementi nell’urna a Corato, nel Barese, dove un elettore di 27 anni è stato portato in commissariato e denunciato per vilipendio allo Stato per aver imbrattato la scheda elettorale con escrementi.

La notizia arriva da un sito di informazione locale, che ha raccontato dell’episodio avvenuto nel pomeriggio all’interno della sezione 42 della scuola media Imbriani dove l’uomo, ha sporcato la scheda dopo essersi chiuso in cabina.

E’ stato il presidente del seggio ad accorgersi dell’accaduto, forse per il cattivo odore, e ad avvertire la polizia. La scheda per le Europee è stata sigillata e sequestrata dalla polizia mentre la scheda per le amministrative è rimasta dentro dell’urna e verrà fuori probabilmente durante lo spoglio.Da Bitritto, sempre in provincia di Bari, un uomo ha fotografato il voto.

E’ stato il presidente del seggio a sentire il rumore dello scatto e a segnalare alle forze dell’ordine. L’autore del gesto, che ha subito ammesso il fatto, è stato condotto al locale comando dove gli è stato contestato il reato legato al decreto legge 49 del 2008 per la segretezza del voto che vieta l’introduzione di strumenti con cui fotografare. Ora rischial’arresto da tre a sei mesi e con l’ammenda da 300 a 1.000 euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico