Italia

Carceri, Napolitano: “Situazione intollerabile”

 Roma. Critica e intollerabile la situazione di sovraffollamento nelle carceri italiane, una situazione “cui è urgente porre adeguato rimedio”.

Ad affermarlo il presidente Giorgio Napolitano, nel messaggio al capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria per il 197esimo anniversario della fondazione.

Il capo dello Stato sottolinea come la “presenza vigile e la non comune professionalità degli agenti Dap abbiano permesso di mantenere ordine e sicurezza”. Gratitudine e stima per “spirito di corpo e senso dell’Istituzione”.

Per Napolitano “la presenza vigile e la non comune professionalità del corpo di polizia penitenziaria hanno consentito di mantenere l’ordine e la sicurezza negli istituti nonostante la critica, intollerabile situazione di sovraffollamento, cui è urgente porre adeguato rimedio, e hanno contestualmente assecondato il percorso di rieducazione dei detenuti, contribuendo all’adempimento di precisi obblighi di natura costituzionale”.

“Sono certo – continua il capo dello Stato – che il continuo sforzo di aggiornamento, lo spirito di servizio e il profondo senso dell’istituzione che connotano la Polizia Penitenziaria ne agevoleranno l’utile impiego anche nell’ottica di un ripensamento del sistema sanzionatorio e di una rimodulazione dell’esecuzione della pena. Con il pensiero rivolto agli appartenenti al Corpo che hanno operato fino all’estremo sacrificio nell’assolvimento dei loro compiti, giungano a tutti voi, ai vostri colleghi non più in servizio e alle vostre famiglie i più fervidi voti augurali”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Francavilla Fontana, rapina un uomo e poi un bar: arrestato https://t.co/RIBcY8Ifc5

Napoli, fucile e bombe a mano nascosti in solaio al Rione Traiano https://t.co/STl7o6zuYW

Campania - Obiettivo "Zero Epatite C": web serie con medici e pazienti (18.10.18) https://t.co/IwSXZbfmcH

Napoletani scomparsi in Messico, i parenti occupano i binari della stazione - https://t.co/faZF0ai8xR

Condividi con un amico