Home

Michael Jackson rivive sul palco grazie a un ologramma

 Per quattro minuti, Michael Jackson è tornato sul palco: il re del pop è ‘risuscitato’ ieri ai Billboard Music Awards 2014 di Las Vegas grazie ad un ologramma.

Vestito con una giacca dorata e pantaloni rossi, l’artista ha accennato il celeberrimo passo del “moonwalk” cantando “Slave to the Rythm”, uno degli otto brani di Xscape, il disco postumo uscito la settimana scorsa e già numero uno del mondo in 50 paesi. Jackson è scomparso nel 2009 a 50 anni vittima di un’overdose di farmaci. “Michael Jackson come nessuno avrebbe mai pensato di rivederlo”, era il tema del galà tenutosi a Las Vegas e il cui ‘piatto forte’ è stata un’esibizione che ha scatenato tanto l’ammirazione quanto la critica dei milioni di fan dell’artista.

Venerdì, due giorni prima dell’evento, un giudice del Nevada ha rigettato la domanda di due società che sostenevano che il galà non aveva le autorizzazioni necessarie per far ‘rivivere’ Jackson con un ologramma, visto che si tratta di una tecnologia brevettata. Non è la prima volta che questa tecnologia viene usata per ‘ridare la vita’ ad artisti scomparsi. Nel 2007, ad esempio, fu possibile far cantare Elvis Presley con Celine Dion nel programma televisivo “American Idol”.

L’apparizione di Jackson è servita in ogni caso per fare promozione a “Xscape”, che ha presentato, rimasterizzati, otto brani del re del pop che non erano stati mai pubblicati ufficialmente. La presenza virtuale di Michael Jackson ha oscurato uno show che ha visto come trionfatore Justin Timberlake, considerato oggi a sua volta come ‘re del pop’ e vincitore del premio per il miglior album (“The 20/20 Experience”) e come miglior artista. “Grazie a tutte le persone della Terra, eccetto Donald Sterling”, ha dichiarato Timberlake attraverso un video, riferendosi al proprietario della squadra di basket Los Angeles Clippers sanzionato dalla Nba per aver fatto dei commenti razzisti.

Migliore artista femminile è risultata essere Katy Perry, anche lei collegata via satellite, che ha vinto anche nella categoria Top digital songs artist, mentre la cantante neozelandese Lorde ha vinto la statuetta come migliore nuova artista. Tre premi al gruppo rock degli Imagine Dragons: miglior gruppo, top rock artist e top hot 100 artist. Il loro album Night Visions ha vinto nella categoria migliore album rock, mentre ai Daft Punk è andato il titolo come miglior band nella categoria dance/electronic.

Premiati anche gli enfant terrible della musica pop: Justin Bieber ha vinto come migliore artista social, mentre Miley Cyrus ha portato a casa il premio nella categoria top streaming artist. Eminem è risultato il migliore artista rap, mentre a raggiungere le vette per quanto riguarda la musica latina è stato Marc Anthony. Fra le canzoni, infine, quattro premi sono andati alla hit Blurred Lines (Robin Thicke Featuring T.I. & Pharrell Williams): top hot 100 song, top digital song, top radio song e top R&B song.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico