Esteri

Donna rifiuta matrimonio combinato, lapidata dai familiari

 Islamabad. Un “omicidio d’onore” è avvenuto in Pakistan dove una giovane donna, incinta di 3 mesi, è stata lapidata.

Farzana Parveen, 25 anni, si era ribellata ai genitori, rifiutando un matrimonio combinato, e aveva sposato un giovane che la famiglia non approvava. Una “colpa” inaccettabile per il padre e il fratello di Farzana che, l’hanno circondata insieme ad altri uomini e l’hanno uccisa a sassate.

È stata l’agenzia Reuters a diffondere le immagini dell’esecuzione della donna, che il fratello aveva cercato già di uccidere a colpi d’arma da fuoco, mancandola.

La 25enne si stava recando al tribunale di Lahore per confermare di essersi sposata per libera scelta. Il neosposo stava infatti per essere processato perchè denunciato dalla famiglia di lei, accusato di aver rapito e costretto loro figlia a sposarlo.

Sul caso è stata aperta un’inchiesta. Sembra che nel 2013 siano 869 le donne uccise, spesso da familiari, per motivi d’onore.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico