Castel Volturno - Cancello ed Arnone

La Fai commemora Domenico Noviello

 Castel Volturno. Venerdì 16 maggio, la Federazione nazionale delle associazioni antiracket ed antiusura italiane (Fai), nell’ambito delle azioni Pon Sicurezza, ricorderà l’imprenditore Domenico Noviello, ucciso il 16 maggio del 2008.

L’obiettivo è fare memoria e proporre nel contempo, una riflessione continua sul significato della scelta di Noviello di opporsi alle richieste estorsive. La commemorazione avrà inizio alle ore 10.30, in piazzetta Domenico Noviello, località Baia Verde, con la presenza dei familiari, dei cittadini e delle autorità civili, militari e religiose. Alle ore 11.30 il movimento antiracket incontrerà la Consulta degli studenti di Caserta.Alle ore 18 ci sarà ci sarà l’inaugurazione del bene confiscato assegnato all’associazione antiracket Castelvolturno “Domenico Noviello”.

Interverranno: Luigi Ferrucci, presidente dell’associazione castellana costituitasi il 9 novembre del 2010, Rosario D’Angelo, coordinatore regionale delle associazioni antiracket, Antonio Contarino, commissario prefettizio del comune di Castel Volturno, Tano Grasso, presidente onorario della Fai, Giuseppe Borrelli, procuratore aggiunto della Dda di Napoli, Carmela Pagano, prefetto di Caserta, Elisabetta Belgiorno, commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura, Franco Roberti, procuratore nazionale antimafia.

“Ricordare Domenico Noviello – spiega Ferrucci, presidente dell’associazione – vuol dire riparare ad un grave errore che fece la comunità quando lo lasciò solo esattamente così come era successo con Libero Grassi in Sicilia, vuol dire continuare ad esprimere il nostro convinto no al racket e vuol dire mostrare l’evidente cambio di mentalità che da quel tragico 16 maggio del 2008 si è generato a Castelvolturno. Tutto, poi, concorre ad incoraggiare sempre di più imprenditori, commercianti, operatori economici a denunciare qualsiasi forma di estorsione”.

L’evento è organizzato in collaborazione con Libera Caserta e con il Comitato don Diana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico