Casaluce

Pagano: “Ha vinto Casaluce, ha vinto la gente perbene”

 Casaluce. Ore di trepidazione prima della gioia. Quella convinzione di aver vinto le elezioni già dopo i primi dati: la lista “Movimento civico per Casaluce” in vantaggio in quasi tutti i seggi.

I dati arrivano ogni secondo e in una sede di piazza Statuto piena di persone si fanno già dalle 15 i primi calcoli. All’inizio c’è concentrazione: nessuno parla di vittoria anzi la parola è praticamente bandita. Gli sguardi bassi sulle carte e i cellulari che squillano ininterrottamente. I volti sono seri. Ma poi qualcosa cambia: “Facciamo un calcolo, vediamo di quanto siamo in vantaggio”.

Sono le 16 e già ci sono circa 400 voti di distacco con la lista guidata da Luongo. Ecco che arrivano i primi sorrisi “nascosti”. Si ritorna seri ad ascoltare le informazioni che arrivano dalle sezioni. Nella sede ci sono tutti i candidati consiglieri del “Movimento civico”: c’è chi preferisce stare seduto in preda alla famosa “ansia” mentre altri girano e rigirano nella stanza. Ci sono anche ovviamente il sindaco Nazzaro Pagano e l’assessore Antonio Tatone.

Si arriva alle 17:10. Si controllano le sezioni 9 e 10, quelle che danno maggiori voti. Il “Movimento civico” è in vantaggio in entrambe. I presenti si guardano negli occhi. Sanno che hanno vinto. Ma ci pensano prima un secondo prima di festeggiare. Ma la gioia non si può trattenere: Tatone tiene Pagano per il braccio ma poi capisce che bisogna andare in piazza ed esultare. Per la conquista, con un plebiscito, del secondo mandato consecutivo. Un risultato sperato, confermato da cifre che spazzano via ogni dubbio su chi veramente volesse alla guida del Municipio la gente di Casaluce.

Le urne danno ragione ad Antonio Tatone, con 584 preferenze, Maddalena Zaccariello 529, Emiliana Di Martino 457, Nicola Marino 453, Ania Esposito 451, Pasquale Felaco 346, Carmela Incertopadre 335, Armando Marino 331, Stefano Sembiante 290, Maria Simona Santagata 278, Antonio Verolla 264. Restano fuori dal consiglio comunale invece Emilio Di Martino 249, Crescenzo Verolla 219, Vincenzo Colella 192, Carmine Picone 182 e Vittorio Cristiano 175.

Il primo pensiero del sindaco va diretto a questi ultimi: “Siamo una squadra e vinciamo insieme. Faranno parte del nostro progetto e continueremo insieme a portare avanti i programmi. Abbiamo lavorato tutti insieme ed oggi non voglio che si pensi che qualcuno di noi abbia perso. Ha vinto il ìMovimento civico per Casaluceì di cui fanno e faranno parte anche Di Martino, Verolla, Colella, Picone e Cristiano. Un successo che non è mai stato in dubbio. Onestamente non ho mai nemmeno pensato di poter perdere queste amministrative. Siamo sempre stati fiduciosi e queste periodo di campagna elettorale è stato solamente un breve stop alla nostra macchina amministrativa che già da domani si rimette in moto. In questi primi cinque anni abbiamo fatto qualcosa di importante che vogliamo portare a termine nel prossimo quinquennio”.

La dedica alle persone più importanti della sua vita: “Tutta la mia famiglia e i cittadini casalucesi”. Poi parte la festa in piazza Statuto. Cori da stadio. Trombe e bandiere fanno da cornice a quella che era una vittoria annunciata. Conquistata con il 45% delle preferenze. Il sindaco Pagano alza le braccia al cielo e si lascia andare ad un “ha vinto Casaluce, la gente perbene”. Applausi, baci e carezze per colui che ha portato “la città alla normalità”.

Parte quindi il corteo che percorre tutta la città anche con un camion addobbato per la festa. Chilometri di passione e di amore del sindaco per la città di Casaluce. “Amo questa gente, grazie a tutti. Grazie ai 3427 che hanno votato la mia lista ma anche ai 2792 che hanno scelto il mio avversario. Lavoreremo per tutti. Cambieremo Casaluce”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico