Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Renato Natale: “La mia credibilità a disposizione della città”

 Casal di Principe. “Oggi abbiamo l’occasione e la possibilità di dimostrare al mondo interno il valore di questo popolo, le sue capacità, la sua onestà, la sua intelligenza.

Girando per le strade, parlando con le persone, entrando nelle case, nei bar e nei circoli dei pensionati, ho trovato una grande attenzione, ho visto tanto affetto e tanta stima. Il nostro popolo mostra una grande voglia di liberarsi di lacci e lacciuoli per impegnarsi e mettersi in gioco, senza nessun interesse personale”.

Nel suo continuo confrontarsi con la gente Renato Natale, recepisce un clima nuovo, le persone sono stanche e cominciano a credere realmente nel cambiamento.

Proprio per questo, il candidato sindaco delle liste “Ricostruiamo” e “Casale Rinasce” ha voluto lanciare un messaggio chiaro: “Io non faccio promesse. Non prometto che riusciremo a risolvere il problema finanziario del comune, o che daremo un posto di lavoro a tutti. Perché questo sarà il nostro impegno. E se riusciremo a risolvere i problemi che affliggono la città non dipenderà solo da noi, ma anche dall’impegno della comunità tutta, che dovrà aiutarci ad arricchire il nostro programma e a portarlo avanti”.

Renato Natale, non si sbilancia e tiene ben saldi i piedi a terra, ma si dichiara pronto a sbatterli a terra qualora qualcuno o qualcosa cercherà di ostacolare questo percorso di rinascita.

“Alle nostre spalle – precisa il candidato Sindaco – abbiamo un popolo che si è battuto, che ha combattuto battaglie al suon di sudore e sangue, ma che ha avuto un nemico troppo forte da battere. Quel nemico troppo forte non era la camorra, ma i suoi alleati politici. Lo Stato era contro di noi e andava a favore dei criminali piuttosto che del popolo di Casal di Principe. Ora questo popolo non deve essere lasciato solo, lo Stato non deve restare indifferente e deve aiutarci ricostruire quelle macerie che, anche a causa delle sue scelte e della sua assenza, oggi sono disseminati nella nostra amata terra. Se ci sarà da andare a bussare alla porta delle istituzioni, noi non esisteremo a presentarci con l’arma della credibilità, costruita con 40 anni di battaglie e denunce”.

“Io – conclude Renato Natale – ho deciso di mettere la mia esperienza, la mia storia, la mia credibilità a disposizione della mia città e della mia gente. Ma il nostro piano di Ricostruzione e Rinascita ha bisogno dell’aiuto della comunità tutta, che deve aiutarci ad arricchirlo e a portarlo avanti. Non lasciateci soli e aiutateci a fare in modo che tanti anni di lotte e battaglie non siano state inutili”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico