Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

De Rosa parafrasa Jovanotti: “Io penso positivo”

 Casapesenna. “Gli attacchi, soprattutto quelli gratuiti, non possono che fortificarci”. Esordisce così Marcello De Rosa, leader di “Casapesenna in Positivo”, all’indomani dei comizi che domenica mattina hanno animato piazza Petrillo, dando il via ufficiale alla campagna elettorale.

Dal comitato c’è chi puntualizza “che la disponibilità della piazza, per il quattro maggio, era stata ottenuta dalla loro coalizione. Poi a seguito delle pessime condizioni meteo di sabato, giorno fissato per il comizio dell’altro candidato sindaco, De Rosa non ha esitato a dividere spazi e tempi con l’avversario politico. Sicuramente un gesto di grande lealtà politica e umana, motivo per cui alcune demagogiche strumentalizzazioni urlate dal palco, lasciano ancor più dedurre che gli attacchi sono figli dell’improvvisazione politica e della mancanza di serie linee programmatiche”.

I cittadini di Casapesenna hanno accolto con entusiasmo e partecipazione il primo comizio di De Rosa e dei candidati della sua coalizione. Estremamente significativi gli interventi “rosa” di due candidate, Raffaella Zagaria, responsabile provinciale Pd, e Giustina Zagaria, che hanno messo in evidenza l’importanza della partecipazione femminile e giovanile, per dare un ricambio vitale e generazionale alla politica locale. Con un’attenta e sintetica analisi, le due candidate hanno affrontato temi importanti come l’ambiente e il problema degli alloggi, sottolineando che è fondamentale ridare pubblica credibilità ad un paese che ha tanti onesti lavoratori, quindi, ha puntualizzato Giustina Zagaria, “i sacrifici dei nostri antenati hanno bisogno di un riscatto morale”.

Dopo aver salutato i presenti, Marcello De Rosa ha sottolineato: “Sono ormai vari mesi che lavoro per dare “corpo” a quello che giustamente definisco il nostro progetto. E si, perché in questi due mesi mi sono confrontato con tanti cittadini, con il mondo dell’associazionismo, con i giovani: ho ascoltato i vostri suggerimenti, le vostre idee, le vostre necessità. E quello che era il corpo del programma , ha trovato anche il soffio vitale dell’anima. Si, consentitemi di dire che il programma di Casapesenna in Positivo, è un programma vitale, che nasce dai bisogni di chi vive quotidianamente in questa realtà. Non posso però nascondervi che in questi mesi di ascolto ho compreso una cosa fondamentale: Casapesenna ha bisogno di aiuto. E noi abbiamo il dovere di aiutarla a ritrovare la sua energia, ad essere una realtà operosa , dobbiamo riappropriaci dell’aggettivo Felix”.

“Da troppo tempo – ha aggiunto De Rosa – la nostra terra è sinonimo di Infelix. Dobbiamo ridare linfa vitale a tutto il nostro tessuto sociale, abbiamo tante menti ‘fertili’, dobbiamo valorizzarle. Siamo noi tutti il vero ‘patrimonio’ di Casapesenna, per questo dobbiamo fare in modo che i nostri giovani non vadano via, diventa,quindi, fondamentale riorganizzare la macchina amministrativa, puntare sulla qualità della vita, creando le condizioni per stimolare lo sviluppo economico locale. Il nostro territorio è la nostra prima risorsa, per questo motivo nel nostro progetto elettorale abbiamo dato priorità assoluta all’Ambiente”.

Tante le iniziative che il candidato sindaco ha illustrato ai cittadini, dall’ottimizzazione dei fondi del decreto sulla Terra dei fuochi alla costituzione dell’ambito territoriale ottimale per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti, alla riattivazione del piano case.

Nel suo saluto finale, De Rosa ha invitato a “non rassegnarci all’idea che niente possa cambiare, di un futuro spento, io non lo farò mai. Non a caso ho proposto l’aggettivo ‘positivo’ per la lista che mi onoro di rappresentare. Io ci credo davvero. Ma per realizzare tutto ciò è necessario che ci crediate anche voi. E sono certo che insieme daremo nuova linfa vitale a Casapesenna. Compatti, conviti, e consapevoli ce la faremo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico